Istituito il doppio senso di circolazione in un tratto di via Madonna della Croce

Sarà istituito il doppio senso di circolazione in via Madonna della Croce, nel tratto da via delle Belle Arti a via Francia. Lo stabilisce un’ordinanza dirigenziale firmata dal dirigente dell’Ufficio Traffico dott. Savino Filannino. Il provvedimento accoglie le richieste di intervento per una viabilità più funzionale e in linea con le esigenze dei residenti e degli esercenti della zona, avanzate dal “Comitato spontaneo dei commercianti di via Madonna della Croce” al sindaco Pasquale Cascella, all’assessore Michele Lasala e al presidente della II Commissione Consiliare Permanente Attività Produttive e Sviluppo Economico e Lavoro, Pietro Sciusco. Nel definire il contenuto dell’ordinanza si è peraltro tenuto conto dell’esito dell’incontro che lo scorso giugno i rappresentanti istituzionali e i tecnici dei settori comunali competenti hanno avuto con il Comitato.

La definizione della nuova viabilità prevede, in particolare, su via delle Belle Arti nell’intersezione con via Madonna della Croce una rotatoria sperimentale e provvisoria per rendere più sicura e fluida la circolazione, il senso rotatorio e la precedenza a tutti i veicoli in transito sulla rotatoria.

In via Madonna della Croce è stato inoltre previsto: nel tratto compreso da via delle Belle Arti e via Francia lato destro rispetto al senso di marcia a partire da via delle Belle Arti, l’istituzione del divieto di fermata; nel tratto compreso da via delle Belle Arti a via Francia, a monte e a valle, l’istituzione del doppio senso di circolazione; infine, nell’intersezione con via Pisacane e via Francia, l’istituzione delle direzioni consentite a destra e a sinistra.

La Bar.S.A. è stata incaricata di predisporre la segnaletica provvisoria e il posizionamento di una rotatoria realizzata con materiali non definitivi a norma del Codice della Strada. Seguiranno le opportune verifiche sul posto da parte dei tecnici comunali al fine di ottimizzare l’intervento conclusivo con materiali durevoli.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here