Installata boa di segnalazione al depuratore

L’Acquedotto Pugliese ha provveduto alla installazione della boa di segnalazione del tratto terminale della condotta sottomarina al servizio del depuratore. La boa è collocata a una distanza di circa 2400 metri dalla costa ed è caratterizzata dalla presenza di un fascio luminoso a una frequenza assegnata dal Marifari di Taranto, l’ufficio della Capitaneria di Porto di Taranto, responsabile per il sud Italia. Il posizionamento della boa, fondamentale ai fini della sicurezza della navigazione, colma una lacuna che risale sin dalla costruzione dell’opera, nel 1986.

L’intervento si associa al più complesso programma di potenziamento del depuratore per il quale lo scorso 30 ottobre l’Acquedotto ha proceduto alla consegna dei lavori di progettazione esecutiva alla ditta aggiudicataria dell’appalto. L’Acquedotto, gestore dell’impianto, raccogliendo lo scorso aprile la preoccupazione espressa dal Sindaco Cascella circa l’effettivo stato di conservazione generale della condotta sottomarina a seguito di alcune segnalazioni da parte degli organi di stampa, aveva anche disposto una video ispezione subacquea grazie alla quale è stato possibile documentare che non sussistono falle o altre anomalie lungo tutto il percorso.

Soddisfazione esprime l’Assessore comunale alla Politiche Ambientali, Irene Pisicchio: <<L’Amministrazione ha operato con determinazione per garantire il potenziamento del depuratore. Si passa ora alla progettazione esecutiva e con l’inizio dei lavori si coglie un importante obiettivo in materia ambientale e di sicurezza nonché per la più consona idoneità della condotta al profilo urbanistico della città>>.

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here