Inseguita mentre faceva ritorno a casa – Ancora una denuncia giunge in redazione

A seguito dell’articolo “Il voyeur delle autovetture” un’altra lettrice ha scritto a Barletta News per segnalare un episodio inquietante che l’ha vista protagonista di un inseguimento notturno mentre faceva rientro a casa. La lettrice ha segnalato l’accaduto alla polizia e ci ha chiesto di pubblicare la sua email (pur mantenendo l’anonimato) per dar maggior risalto all’accaduto e per invitare la cittadinanza a denunciare episodi simili, in modo da intensificare i controlli e rendere le strade della città più sicure, specialmente di notte.

 

Spett. le Redazione di Barletta News,

ho letto l’articolo “Il voyeur delle autovetture” e grazie alle descrizioni fornite dalla ragazza posso ricollegare l’episodio ad un evento analogo accaduto durante il mio rientro a casa. Verso le ore 00:45 ero in procinto di tornare a casa da sola e in auto. Giunta in prossimità della rotonda tra via N. Parilli e via A. Bruni ho notato una macchina di grosse dimensioni e di colore grigio chiaro (sembrava un Audi vecchio modello) che ha cominciato a seguirmi. A causa dell’asfalto irregolare presente via Achille Bruni, ho avuto come l’impressione che i miei abbaglianti lampeggiassero ma in pochi secondi mi sono accorta che erano stati messi in funzione dal conducente della vettura, con tanto di indicatore di direzione annesso (quasi a suggerirmi di accostare). Tutto questo è durato fino via delle Belle Arti in prossimità della rotonda che porta sulla 167. A meno di 10 metri dalla rotonda il tizio ha tentato di effettuare un sorpasso che non gli ho permesso di effettuare data la paura che avevo in quel momento. Dopo la rotonda ho proseguito per la strada di casa mentre l’altra auto effettuava il giro completo della rotonda per poi svoltare nella strada che conduce in via Paolo Ricci. Il guidatore era sicuramente un uomo, anche a me è parso sulla trentina. Sembrava di altezza media e probabilmente aveva i capelli scuri. Non sono riuscita a visualizzare la targa, data la sua vicinanza alla mia macchina e a causa dei suoi abbaglianti. La paura mi ha portato ad aumentare la velocità, ma è stato evidente come non fosse solo interessato a sorpassarmi, visto che il suo “gioco” è durato per tutto il tragitto (partendo da via Achille Bruni per finire in via delle Belle Arti) senza interruzioni. Ho avvisato subito la polizia. Mi è stato detto che se dovesse ricapitare dovrò chiamare immediatamente il 113 che interverrà sul posto, e poi mi hanno anche suggerito di condurre la macchina al commissariato bloccarle la strada e fare intervenire gli agenti (tutto questo durante una specie d’inseguimento). Ringrazio la redazione per l’attenzione e chiedo la gentilezza di pubblicare questa mia mail. Cordiali Saluti.

 

Potete fare le vostre segnalazioni a Barletta News scrivendo all’indirizzo info@barlettanews.it

 

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here