“Incontralavoro”: intervista con il dott. Saverio Lapi, consigliere orientamento Bat’s Move

In occasione della seconda giornata di lavori dell’evento “Incontralavoro”, già documentato qui su Barletta News con una galleria multimediale, abbiamo avuto modo di poter scambiare due parole  con il consigliere dell’orientamento dell’hub Bart’s Move, il dott. Saverio Lapi, che ha risposto ad alcune domande sulle origini e l’andamento di questi due giorni di incontri il cui obiettivo è stato creare nuove opportunità occupazionali.

 

Innanzitutto, come è nato il progetto “Incontralavoro”? Perché svolgerlo all’interno del Gos?

Si tiene qui al Gos proprio perché organizzato dall’hub Bat’s Move, un hub provinciale che punta allo sviluppo delle imprese “giovani” e dell’occupazione giovanile. La Provincia, quindi, in collaborazione con l’hub ha deciso di svolgere questo evento qui. La Provincia è stata anche capofila del progetto di questo incubatore d’imprese.

Questo è anche la prima edizione di questa iniziativa, vero?

Si, questo progetto è nato e partito a marzo e si svilupperà fino alla fine di quest’anno.

Ci saranno altri incontri ed eventisi simi a questo “Incontralavoro”? Magari a seguito di un risultato positivo di queste prime due giornate?

In realtà si è già svolto il primo “Job Day” il 1° agosto, che si è svolto nella mattinata a Trani e nel pomeriggio qui al Gos, un evento però organizzato dall’associazione “Italia Lavoro”, mentre questo evento è organizzato principalmente da “Monster” e dalle sue aziende partner, che svolgono direttamente colloqui di lavoro, mentre il Job Day era più incentrato nell’insegnare come porsi nei colloqui lavorativi.

Più un lavoro di formazione, quindi, rispetto a quanto accade oggi che è un mettere in pratica ciò di cui si è parlato nel Job Day.

Esatto. Cerchiamo appunto di dare una consulenza completa sia sulla formazione ma anche sulle opportunità che il territorio può offrire.

Le aziende che oggi partecipano si sono offerte spontaneamente per questa iniziativa?

Si, sono state le aziende, contattate dall’agenzia Monster, che si sono proposte di propria iniziativa di prendere parte a questo evento.

Ci sono stati cambiamenti, nell’arco dei due giorni, nelle aziende che hanno preso parte a questa iniziativa?

Fondamentalmente nella giornata di venerdì c’è stato un maggior numero di aziende, inoltre nello stesso giorno si è tenuta la presentazione dell’evento a cui ha presenziato il presidente della provincia, Francesco Spina, e un gran numero di rappresentanti dell’amministrazione. Comunque, nel corso di entrambe le giornate ci sono stati seminari continui sia sull’istruzione e la formazione, ma anche sul come fare impresa, su Garanzia Giovani e molti altri, tutti tenutisi nelle strutture dell’hub e durante i quali si sono alternati numerosi esperti del settore.

Le prime stime che ho avuto modo di ascoltare testimoniano un gran numero di presenti.

Solo nella giornata di venerdì abbiamo registrato più di 500 presenze, oltre 430 colloqui, e più della metà di questi si sono presentati durante la giornata di sabato. Infatti siamo dovuti andare oltre gli orari stabiliti dal programma! Gli orari sono stati “dilatati” per rispondere alle esigenze degli utenti.

E riguardo la provenienza di chi ha partecipato? Non provengono tutti dalla BAT, ho avuto modo di parlare anche con ragazzi provenienti da Brindisi.

Si, sono arrivati un po’ da tutta la Puglia; alla fine questo genere di iniziative, specie se organizzate da un’azienda a livello nazionale come Monster, non rimangono mai circoscritte nel solo territorio provinciale.

Bene, la ringrazio per averci concesso un po’ del suo tempo.

Grazie a voi.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here