“Impressionisti segreti”, da ammirare alla multisala Paolillo

Martedì 11 febbraio il docufilm sui 50 capolavori inediti esposti a Roma

“Impressionisti segreti” diretto da Daniele Pini e prodotto da Ballandi e Nexo Digital rivela cinquanta capolavori nascosti del movimento che ha rivoluzionato la storia dell’arte moderna.

Il pubblico della Multisala Paolillo martedì 11 febbraio potrà ammirare sul grande schermo (spettacolo unico ore 19.30) tesori inediti esposti per la prima volta a Roma a Palazzo Bonaparte in occasione della mostra realizzata e prodotta da Arthemisia.

Un viaggio all’interno dell’intimità degli impressionisti e dei loro quadri che si propone di offrire una visita privilegiata che solleciti la curiosità degli spettatori e regali loro una prospettiva sulle opere finalizzata a coglierne dettagli unici.

Come guardavano il mondo gli Impressionisti? Che rapporto avevano con la tecnica, il colore, la luce e l’universo di forme che componeva la realtà dinanzi ai loro occhi? Le loro opere accolte con scetticismo divennero in pochi anni le più amate nel mondo.

Le due curatrici della mostra – Claire Durand-Ruel (storica dell’arte esperta di Camille Pissarro e pronipote del celebre mercante d’arte Paul Durand-Ruel), e Marianne Mathieu (esperta di Berthe Morisot e direttrice scientifica delle collezioni del Musée Marmottan Monet di Parigi – accompagneranno il pubblico in un percorso articolato, dove immagini di ampio respiro troveranno il loro contrappunto ideale nelle analisi compiute da tecnici, artisti e altre figure competenti legate al mondo della pittura moderna e della culture visuale.

I quadri della mostra, opera di Manet, Caillebotte, Monet, Berthe Morisot, Cézanne, Sisley, Signac, saranno il punto di partenza e di arrivo nell’approfondimento del cammino dei singoli autori e delle peculiarità del movimento.

Nel film troveranno spazio anche il racconto dell’allestimento della mostra e quello dell’inaugurazione, un focus su Palazzo Bonaparte, luogo di immenso fascino che aprirà per la prima volta le sue porte agli spettatori per questa speciale occasione e una minuziosa ricerca sulle figure del curatore e del collezionista, per porre l’accento sui molteplici aspetti del lavoro cha ha portato alla realizzazione de “Gli Impressionisti segreti”.

Rilevanti gli interventi degli storici dell’arte Alain Tapié e Sergio Gaddi, la scrittrice e saggista Melania Mazzucco, il fotografo e regista Fabio Lovino, l’artista Giuliano Giuman e il collezionista Scott Black.

La Grande Arte al Cinema è un progetto originale ed esclusivo di Nexo Digital. Nel 2020 è distribuita con i media partner Radio Capital, Sky Arte e MYmovies.it e in collaborazione con Abbonamento Musei.

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here