Anche quest’anno il sassofonista e compositore barlettano Giuseppe Doronzo, fa ancora parlare di se, esibendosi in importanti festival in Europa e Asia.

 

Doronzo é stato per due volte in tour in Cina, la prima volta come guest per lo Shanghai World Music festival e la seconda con il suo progetto AVA Trio toccando importanti palchi dal sud al nord della Cina fra cui l’ OCT LOFT Jazz Festival di Shenzen e lo Xihu Music Festival di Hangzhou.

 

Il progetto AVA Trio, presente due anni fa anche presso il Palazzo della Marra, ha avuto un caloroso riscontro dal pubblico cinese incontrato in tutte le tappe del tour.

 

Il 19 Dicembre 2018, presenterá il suo disco in sax solo “GOYA” presso il prestigioso Bimhuis di Amsterdam, congiuntamente alla premiere dell’omoniomo film basato sulla sua musica diretto dal regista russo Roman Ermolaev.

 

Nel 2018 fonda l’etichetta discografica “Tora Records” producendo il suo disco in sax baritono solo “GOYA”.

 

Il disco oltre a vincere fondi per la produzione e pubblicazione dallo Stato Olandese é stato presentato in diversi festival in Europa (Sant’Anna Arresi Jazz Festival, Bimhuis, Gaudeamus Muziek Festival, Nacht van der Kirken).

 

Il disco sta riscuotendo attenzione in diverse riviste internazionali come All About Jazz e Jazzenola. Il giornalista Karl Ackermann del giornale americano All About Jazz scrive:

 

Doronzo mette in risalto le qualità distintive del baritono dal melanconico, al rauco e al viscerale. È stato detto che il di disco di solo improvvisato è la forma più alta di espressione personale e Doronzo fa un lavoro di prim’ordine per articolare la sua visione.”

 

Dal 2017 collabora con la prestigiosa big band della radio nazionale tedesca NDR Big Band di Amburgo, Germania.

 

Nella big band è impegnato con il ruolo di sax baritono solista e il clarinetto basso.

 

Negli ultimi due anni ha fatto parte di diverse produzioni suonando fra gli altri con la star Brasiliana João Bosco, Kiko Freitas e il batterista Americano Jim Black.

 

Nello stesso anno è stato menzionato nella 10ma rivista Internazionale “International Jazz Critic Pool” argentina “El Intruso” nella categoria dedicata al sax baritono e fra i migliori album del 2017 “Music from an Imaginary land” del suo progetto AVA Trio.

 

Quest’anno Doronzo ha registrato ben 5 dischi, due dei quali sono stati già pubblicati.

 

In queste produzioni ha avuto la possibilitá di registrare con musicisti di notorietá inter nazionale come Michael Moore, Raul van Der Weide, Eric Boeren.

 

Il nuovo anno riserva giá alcuni tours in Danimarca, Lussemburgo, Germania, Olanda e Italia. (www.giuseppedoronzo.com).

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here