Procede “Il Maggio dei libri” con gli studenti del liceo “Casardi”

notte di musei

Procede speditamente “Il aggio dei libri”, facendo osservare al proprio pubblico che Barletta è sì “città che legge” ma anche una comunità equipaggiata di talento narrativo. Lo dimostreranno, martedì 7 maggio, alle ore 17.30 nella sala rossa “Palumbieri” del Castello, gli studenti del locale liceo classico “Casardi” che hanno dato personalità e contenuti al percorso antologico intitolato “Navigare nell’oceano del web. Storie, esperienze, fake news”.
I giovani autori saranno affiancati per l’occasione dal dirigente dell’istituto, Giuseppe Lagrasta e dai giornalisti de “La Gazzetta del Mezzogiorno” Rino Daloiso e Giuseppe Dimiccoli. Modererà la professoressa Enza Fiore. Prevista la presenza del sindaco, Cosimo Cannito e dell’assessore comunale alla Cultura, Michele Ciniero.

Questa nuova pagina della rassegna, promossa dall’Amministrazione comunale aderendo all’iniziativa nazionale, premia la solida cooperazione tra la biblioteca “Loffredo”, l’istituto scolastico “Casardi” e il Comitato Società “Dante Alighieri”.

In poche righe una emblematica quintessenza del volume, edito per i tipi di Rotas. <<Raccontare, narrare, scrivere, inventare, sognare altri mondi, altri universi, altri spazi, altre storie. E sognando e scrivendo ed esplorando il mondo che ci attornia, che li attornia, i giovani creativi che hanno costruito le storie raccolte in questa antologia indicano che non è semplice trovare le parole per descrivere, argomentare, intrecciare eventi, stimolare emozioni. Nonostante le difficoltà che la costruzione di un racconto richiede, i giovani antologizzati hanno saputo esprimere con le parole emozioni forti e avvincenti, sentimenti significativi, storie che ogni essere umano coinvolto nella vita essenziale e accelerata rivive. Ma sono anche sogni, tra il reale e il fantastico, quelli descritti che imprimono ad ogni intreccio una testimonianza di intensa esplorazione dei fenomeni con cui oggi le giovani generazioni sono costrette a confrontarsi. E così emergono dalle storie inventate paure e desideri, rabbia e silenzio, espressioni di anime che temono di cadere in una zona opaca che rende le figure umane invisibili>>.

“Il maggio dei libri” è nella sua dimensione cittadina su www.comune.barletta.bt.it

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here