Il Comune di Barletta emana un avviso pubblico per l’incubatore dell’innovazione e della creatività

barletta news- ex distilleria

È stato pubblicato sull’Albo Pretorio del Comune un avviso per la selezione di un Piano di Gestione per la struttura comunale destinata a “Incubatore dell’innovazione e della creatività”, nell’immobile di recente recuperato all’interno dell’area dell’ex Distilleria.

L’avviso è finalizzato ad individuare, nell’ambito del Piano Strategico dell’Area Vasta Vision 2020, uno specifico progetto rispondente alle esigenze di innovazione, di sviluppo e di coesione sociale che la situazione economica e sociale della città richiede.

Per raggiungere questo obiettivo di interesse generale la Giunta comunale, con la deliberazione n. 111 del 22 maggio 2014, ha ritenuto necessario affidare la gestione dell’Incubatore tramite procedura ad evidenza pubblica, selezionando il più vantaggioso piano di gestione.

L’Incubatore potrà essere concesso in comodato d’uso per 5 anni in autosostegno, senza oneri per l’Ente locale fatta salva la manutenzione straordinaria. Il proponente dovrà, quindi, farsi carico anche dei costi di gestione dell’immobile (manutenzione ordinaria, utenze, pulizia, vigilanza, portierato).

Si intende così rendere l’Incubatore non solo la sede di un progetto pilota regionale per l’innovazione delle politiche di sviluppo, ma anche un luogo di coinvolgimento della comunità locale con la collaborazione di associazioni di categoria e rappresentanti sindacali e professionali e sulla apertura alla cittadinanza.

Tra i risultati che si intendono raggiungere: la realizzazione di incubatore di idee e di laboratorio di prototipizzazione rapida e co-design creativo; l’elaborazione di programmi Integrati di Rigenerazione Urbana; lo scambio di esperienze innovative e di buone pratiche regionali, nazionali ed internazionali sul futuro delle città e del territorio; la realizzazione di uno spazio attrezzato dove le associazioni possano riflettere insieme alle istituzioni sui temi strategici per lo sviluppo dei territori e la valorizzazione del patrimonio pubblico; la diffusione della conoscenza di metodi strutturali per favorire la partecipazione dei cittadini alla definizione delle politiche pubbliche; la realizzazione di un luogo “Open Space” per la co-progettazione dello sviluppo territoriale. La valutazione del Piano di Gestione avverrà ad insindacabile giudizio della commissione sulla base dei criteri indicati nel bando, consultabile sul sito del Comune.

Seguirà la pubblicazione anche dell’avviso pubblico per la gestione dell’Orto botanico.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here