Il Barletta 1922 non si ferma più: 4-2 alla Vigor Trani

Un’altra vittoria, la quarta consecutiva. Il Barletta 1922 non si ferma più e chiude la pratica Vigor Trani con un risultato che non lascia spazio a diverse interpretazioni. Al gran gol di Ladogana, è seguito il pareggio di Fumai ad inizio ripresa. Gadaleta firma il contro-sorpasso, mentre è ancora una volta Ladogana su calcio di rigore a mettere a segno la rete del 3-1. Nel finale un autogol di Monopoli riapre i giochi, ma è Sguera in pieno recupero a fissare il risultato sul 4-2 finale.

LA PARTITA IN PILLOLE

PRIMO TEMPO

7′- Calcio di punizione sull’out di sinistra. Sul punto di battuta si presenta Vincenzo Ladogana che mette al centro una palla pericolosa, la sfera attraversa l’area di rigore e si spegne sul fondo.

9′ GOL DEL BARLETTA– Biancorossi subito in vantaggo con Ladogana. Il numero dieci dopo un rinvio sbagliato, trova Musacco fuori dai pali e pesca il jolly da centrocampo mettendo a segno una grandissima rete. Barletta che parte come meglio non si potrebbe e mette la gara in discesa.

16′- Barletta ancora in pressione. Calcio di punizione dal limite dell’area, Sguera calcia a botta sicura verso la porta, ma la palla si infrange contro la barriera e si risolve tutto con un nulla di fatto.

22′- Ancora Barletta pericoloso. Rizzo trova l’imbucata centrale per Ladogana, che viene anticipato da Musacco in uscita bassa proprio mentre l’ex Gozzano stava per calciare.

30′- Primo giallo della gara per Pinto della Vigor Trani. Il difensore biancoazzurro commette un brutto fallo su Sguera, abile a nascondergli la palla e a guadagnare una punizione nella propria metà campo.

35′- Occasione per il Barletta. Rizzo ancora una volta pesca al centro dell’area Ladogana: Musacco è bravo nel deviare in calcio d’angolo una palla insidiosa.

47′- Squadre negli spogliatoi dopo la fine dei primi 45 minuti di gioco. Barletta meritatamente in vantaggio grazie ad un gran gol di Vincenzo Ladogana.

SECONDO TEMPO

46′- Prima sostituzione per la Vigor Trani. Mister Zinfolino chiama in panchina Bianchino, in campo Precchiazzi.

48′ GOL DELLA VIGOR TRANI– Biancoazzurri che trovano il gol del pareggio con Fumai. È proprio il nuovo entrato Precchiazzi a pescare il numero dieci, che da posizione defilata trova l’angolino basso sul palo più vicino.

50′ GOL DEL BARLETTA– Barletta che trova subito il gol del sorpasso. Ancora una volta Rizzo dalla destra mette una palla al centro, raccolta alla perfezione da Gadaleta che impatta di prima intenzione e insacca in rete.

55′- Pericoloso Fumai da calcio di punizione dalla lunga distanza: Dicandia non si fa trovare impreparato e riesce a salvare il risultato.

71′ GOL DEL BARLETTA– Fallo di De Palma da ultimo uomo su Rizzo e calcio di rigore. Sul dischetto si presenta Vincenzo Ladogana che spiazza il numero uno della Vigor Trani. Ottavo centro stagionale per lui.

84′- GOL DELLA VIGOR TRANI– La punizione calciata dal limite dell’area da Fumai finisce sui piedi di Monopoli, che mette la palla nella porta sbagliata. Vigor Trani che accorcia le distanze con un uomo in meno.

91′ GOL DEL BARLETTA– Difrancesco lanciato in contropiede colpisce il palo, ma sulla ribattuta si presenta Sguera che insacca in rete e chiude definitivamente i giochi. Finisce 4-2 per il Barletta.

IL TABELLINO DI BARLETTA 1922-VIGOR TRANI 4-2

Barletta 1922 (4-2-3-1): Dicandia; Pinto, Rizzi, Monopoli, Piazzolla; Fabiano, Zingrillo; Rizzo (80′ Difrancesco), Ladogana (75′ Martinelli), Sguera; Gadaleta (69′ D’Ambrosio). A disp. Orizzonte, Cesarone, Cifaratti, Seccia. All. Pizzulli
Vigor Trani (4-3-3): Musacco; Pinto, Allegretti (58′ R. De Palma), De Palma V., Maselli; Favia, Fumai, Selvaggi; Sette (75′ Partipilo), Abrescia, Bianchino (46′ Precchiazzi). A disp. D’Agostino, Pontrelli, Caldarola, Cassano. All. Zinfollino
Marcatori: 8′ Ladogana (B), 47′ Fumai (V), 52′ Gadaleta (B), 71′ rig. Ladogana (B), 84′ aut. Monopoli (V), 91′ Sguera
Note: Ammoniti: De Palma V., Pinto, Fumai; calci d’angolo: Barletta-Vigor Trani 5-0; recuperi: pt. 2′, st. 4

A cura di Massimiliano Dipasquale

Leggi altri approfondimenti su Barletta Sport

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here