I postumi delle proteste dei Forconi

25 ordinanze di custodia cautelare tra Andria e Barletta

Emesse dalla polizia ben venticinque ordinanze di custodia cautelare a carico dei presunti responsabili delle intimidazioni e degli atti di violenza perpetrati durante le proteste del movimento dei Forconi, avvenute tra il 9 e l’11 dicembre 2013. Arresti domiciliari e obbligo di dimora per i manifestanti che causarono disagi e preoccupazioni ad Andria e Barletta, i cui cittadini dichiararono a Barletta News di aver subito intimidazioni e minacce.

Durante la conferenza stampa di oggi saranno illustrati ulteriori particolari.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here