Al Multisala Paolillo “Hitler contro Picasso e gli altri”

Picasso

In anteprima mondiale nei cinema italiani, martedì 13 marzo il film sull’ossessione nazista per l’arte “Hitler contro Picasso e gli altri”, il documentario evento sul drammatico saccheggio dell’arte antica e moderna perpetrato da Hitler in tutta Europa.

Sarebbero state oltre 16mila le opere sequestrate nei musei tedeschi, di cui ben 5 milioni  sottratte nel vecchio continente  dalle abitazioni di collezionisti ed ebrei e destinate a occupare gli spazi di quello che il Fuhrer immaginava come il Louvre di Linz , rimasto poi solo sulla carta. 

Nel film diretto da Claudio Poli, in programma alla Multisala Paolillo martedì 13 marzo (ore 19.30 e 21.45), il pubblico compirà un viaggio da Parigi a New York, passando per l’Olanda e la Germania, tra testimonianze e storie a cominciare dalle quattro grandi esposizioni che, in questi ultimi mesi, hanno fatto il punto sull’arte trafugata e tra i protagonisti di quegli anni, tra restituzioni e preziosi materiali d’archivio.

Sono trascorsi 80 anni da quando il regime nazista bandì la cosiddetta “arte degenerata”, organizzando nel 1937 a Monaco un’esposizione pubblica per condannarla e deriderla e contemporaneamente una mostra per esaltare la “pura razza ariana” con “La Grande Esposizione di Arte Germanica”.

Per raccontare la razzia e le infinite storie di quei giorni il regista Claudio Poli inizia da “21 rue La Boétie”, la mostra parigina nata dalla volontà di presentare parte di un prezioso patrimonio recuperato, la collezione di Paul Rosenberg, uno dei più grandi collezionisti e mercanti d’arte di inizio ‘900, con quadri da Picasso a Matisse; il viaggio prosegue in Olanda a “Looted Art”, alla mostra di Deventer che esibisce i quadri provenienti dai depositi statali olandesi e dalle collezioni razziate dai nazisti;

si esplora poi “Dossier Gurlitt”, la doppia esposizione di Berna e Bonn che per la prima volta presenta la collezione segreta di Cornelius Gurlitt, figlio di uno dei collezionisti e mercanti d’arte che collaborarono con i nazisti, fermato per caso dalla polizia doganale su un treno per Monaco nel 2010. Tra le tele della collezione trafugata capolavori di Chagall, Monet, Picasso e Matisse.

“Hitler contro Picasso e gli altri” vanta la partecipazione straordinaria di Tony Servillo. La colonna sonora originale è firmata da Remo Anzovino.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here