Ha 200 anni l’Arma dei Carabinieri

Un percorso lungo 200 anni che ha accompagnato intere generazioni di Italiani e visto nascere un legame indissolubile con milioni di cittadini.

Ricorre quest’anno il Bicentenario dell’Arma dei Carabinieri, una ricorrenza particolarmente sentita dall’intero Paese, che anche il territorio della Provincia di Barletta – Andria – Trani ha voluto celebrare.

Nella mattinata di ieri, infatti, presso il Museo Diocesano di Trani, il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Bari, Rosario Castello, il Presidente della Provincia di Barletta – Andria – Trani Francesco Ventola ed il Sindaco di Trani Luigi Riserbato hanno illustrato alla stampa il programma completo delle iniziative per omaggiare il Bicentenario dell’Arma dei Carabinieri.

Ed il Museo di Piazza Duomo è stata la location ideale, perché quella che da oggi fino a domenica 21 settembre ospiterà la mostra di uniformi storiche dell’Arma dei Carabinieri, visitabile dalle ore 9.00 alle ore 22.00. Una mostra d’arte contemporanea e collezionismo storico a tema libero, dal titolo “200 anni di storia a tutela dei cittadini e dell’arte”, che vedrà la partecipazione di collezionisti, pittori, ritrattisti e disegnatori (ma anche componenti dell’Arma con la passione per l’arte) tutti selezionati dal Capitano Michele Miulli, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Italia in Arte” di Brindisi, il cui Presidente Roberto Chiavarini parteciperà da sostenitore alle iniziative culturali dedicate all’Arma dei Carabinieri.

carab1Altro momento particolarmente atteso delle celebrazioni per il Bicentenario dell’Arma dei Carabinieri sarà il Concerto della Fanfara del 10° Battaglione Carabinieri Campania, in programma venerdì 19 settembre alle ore 20.00 in Piazza Duomo a Trani. Nello scorso febbraio, la Fanfara del 10° Battaglione Carabinieri Campania è stata insignita dell’Encomio Semplice, per aver evidenziato impeccabile stile militare ed elevata maestria musicale, durante numerosissime esibizioni di elevato livello artistico, contribuendo ad elevare il prestigio dell’Istituzione.

«Dopo quanto accaduto a Napoli, vedere i simboli istituzionali del Comune di Napoli al funerale del ragazzo ucciso mi ha colpito in maniera profondamente negativa – ha affermato il Presidente della Provincia di Barletta – Andria – Trani Francesco Ventola -. Perché proprio in quella Città, negli ultimi anni, ci sono stati tantissimi morti per strada, per svariate ragioni, e l’istituzione è spesso rimasta a casa. Noi a quel messaggio rispondiamo con un abbraccio fraterno, carico di affetto e di riconoscenza nei confronti dell’Arma dei Carabinieri, impegnata da 200 anni, spesso in silenzio, nel garantire l’incolumità e la salvaguardia di milioni di italiani. Per questo abbiamo partecipato all’organizzazione di eventi che commemorano il Bicentenario dell’Arma, caratterizzati dalla sobrietà che si addice al momento che stiamo vivendo».

«Siamo davvero orgogliosi di poter ospitare nella nostra Città alcuni dei momenti più significativi di questa grande festa organizzata per il bicentenario dell’Arma dei Carabinieri ed in particolare siamo onorati di poter ospitare il concerto della Fanfara in un luogo tanto caro ai noi tranesi come piazza Duomo, la piazza che ospita la maestosa Cattedrale romanica – ha affermato il Sindaco di Trani Luigi Riserbato -. Esprimo gratitudine per questo nei confronti della Provincia che ha pensato alla nostra città come teatro di una festa che esalterà, ancora di più, una storia, quella dell’Arma, che ha come un unico denominatore quanto efficacemente scritto nell’atto istitutivo del 1814: la protezione dei cittadini e la punizione dei rei, attraverso una vigilanza attiva e non interrotta, attuata grazie all’impegno di uomini e donne insostituibili, simboli della concreta prossimità che da 200 anni i Carabinieri assicurano al Paese».

«Siamo onorati per la disponibilità e la vicinanza riservateci – ha affermato il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Bari Rosario Castello -. Ringrazio il Comune di Trani e la Provincia per la sinergia dimostrata in questi anni, d’intesa con la Prefettura, nella gestione di ogni tipo di problematica che riguardassero l’ordine e la sicurezza pubblica. Una delle città più belle d’Italia come Trani diventa da oggi protagonista della storia e dell’arte: con una mostra allestita nel Museo Diocesano che ripercorre i nostri 200 anni di storia e con la Fanfara del 10° Battaglione Carabinieri Campania, in programma venerdì sera».

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here