Venerdì 28 settembre, alle ore 10.30, si terrà la Cerimonia di riapertura del Laboratorio Urbano di Barletta “GOS – Giovani Open Space”, durante la quale, dopo circa due anni di inattività e il cambio di gestione, sarà presentata alla città la nuova gestione del Laboratorio Urbano affidata  ad una ATS che vede riunite cinque importanti realtà del territorio tra cui Soundiff – Diffrazioni Sonore Soc. Coop. (Capofila dell’ATS), Associazione Cultura e Musica G. Curci, Associazione Eclettica Cultura dell’Arte, Teatro dei Borgia e Rigenera.

Alla Cerimonia interverranno il Sindaco di Barletta, Cosimo Damiano Cannito, la Dirigente del Settore Servizi Sociali del Comune di Barletta dott.ssa Santa Scommegna, il dott. Mario Paolo Bruno, Dirigente della Sezione Economia della Cultura della Regione Puglia e i rappresentanti dell’ATS aggiudicatasi la gestione del laboratorio, oltre a rappresentanti istituzionali e di Istituti Scolastici.

La manifestazione pubblica suggella l’iter di affidamento dell’immobile conclusosi lo scorso agosto  con la stipula del contratto  tra la mandataria dell’ATS “Soundiff” e il Comune di Barletta.

Nell’ occasione, verrà illustrato il progetto di gestione, affine ad altre esperienze di community Hub europei, che tende a potenziare la natura del GOS come centro polivalente per la mobilitazione culturale, permeabile al protagonismo giovanile, allo scambio formativo e di know-how e all’innovazione  sociale.

La struttura del Laboratorio Urbano GOS di Barletta si estende per oltre mille metri quadrati disponibili in forma di auditorium, laboratori, aule didattiche e spazi formativi, sala prove e sala d’incisione, uffici, area ristoro e area eventi.

Il nuovo piano di gestione prevede attività che spazieranno dalla musica, all’arte contemporanea al teatro, al coworking, senza tralasciare  attività di innovazione sociale a carattere culturale e artistico.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here