Barletta si prepara per la Giornata della Memoria

barlettanews - giornata della memoria

È prevista per sabato 27 gennaio, con inizio alle 9.30 presso il Palazzo del Governo di Barletta, la cerimonia per la celebrazione della Giornata della Memoria per commemorare le vittime dell’Olocausto.

La manifestazione sarà introdotta dal saluto istituzionale del Prefetto di Barletta Andria Trani Maria Antonietta Cerniglia. A seguire saranno illustrate le attività dell’Archivio della Resistenza e della Memoria di Barletta dal Presidente Luigi Di Cuonzo e saranno proiettati alcuni cortometraggi: “I campi che nessuno sa, 1938/1945 – La persecuzione degli Ebrei in Italia”, realizzato dalla classe 2^ C della Scuola “Saverio Baldacchini”, “Le voci di Murgetta Rossi” della classe 3^H della scuola “Renato Moro” di Barletta, “Mi chiamo Emidio Mastrodomenico e sono un partigiano” della classe 1^A dell’Istituto “Dell’Aquila” di San Ferdinando di Puglia e Il lungo treno della memoria – Storia di donne e uomini”, a cura degli studenti del Liceo Classico “Casardi” di Barletta.

Il Coro Stabile “Michele Prudente” dell’Istituto Comprensivo “Bovio-Mazzini” di Canosa di Puglia si esibirà nel canto ebraico “Gam Gam” scritto da Elie Botbol e nella Preghiera delle Madri. Nel corso della giornata, inoltre, il Dirigente Scolastico Grazia Ruggiero presenterà l’App “GiudeccAPP, realizzata dagli studenti del Liceo “De Sanctis” di Trani per promuovere e valorizzare la sinagoga-museo Sant’Anna di Trani, e la Società di Storia Patria presenterà la mostra sugli Internati Militari Italiani, un cui stralcio sarà allestito nel Palazzo della Prefettura.

Nel corso della giornata il Prefetto di Barletta Andria Trani, Maria Antonietta Cerniglia, consegnerà le Medaglie d’Onore alla memoria di due cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra.

La manifestazione della Giornata della Memoria si concluderà con l’accensione della Menorah nel Chiostro del Palazzo della Prefettura.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here