Gioco d’azzardo: 460 attività controllate, 24.000 euro di sanzioni elevate solo nel 2014

gioco d'azzardo

Il fenomeno del gioco d’azzardo è diventato un vero e proprio pericolo sociale che provoca dipendenza, con la conseguenza di incidere sulle già precarie condizioni economiche di numerose famiglie e di alimentare non solo il numero dei furti e delle rapine ma anche la criminalità organizzata attraverso il riciclaggio di denaro sporco, con effetti perversi e dannosi sull’intera società e sull’economia.

Per arginare il fenomeno i Carabinieri del Comando Provinciale di Bari, in stretta collaborazione con personale specializzato dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato, hanno pianificato una serie di specifici servizi finalizzati al contrasto del gioco d’azzardo ed emersione del gioco illegale e del riciclaggio di denaro sporco.

L’attività nel corso della quale sono stati effettuati mirati controlli a sale giochi, centri scommesse, sale slot, circoli privati ed esercizi pubblici abilitati alla gestione di apparecchi elettronici da intrattenimento con vincite in denaro nelle province di Bari e BAT ha portato al conseguimento dei seguenti risultati:

  • 460 le attività ispezionate;
  • 14 le persone denunciate all’Autorità Giudiziaria;
  • 30 le violazioni penali e amministrative contestate;
  • 24mila euro le sanzioni pecuniarie elevate;
  • 3 attività sequestrate.

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here