Galleria Pavoncelli Bis, Emiliano: “Una grande impresa grazie al lavoro di squadra”

barlettanews - pavoncelli bis

“Siamo qui per onorare il lavoro italiano che ha realizzato l’abbattimento dell’ultimo diaframma della galleria Pavoncelli bis. Speriamo che questa avventura attesa dal 1980 si concluda positivamente.

È chiaro che bisogna sempre aspettare di aprire il rubinetto prima di dire che la battaglia sia finita. La Puglia oggi è venuta qui per dire grazie. Un grazie che comincia più di cento anni fa e arriva sino ad oggi”. Lo ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano intervenendo alla cerimonia per l’abbattimento dell’ultimo diaframma della Galleria Pavoncelli bis, che si è tenuta oggi a Caposele (Av) alla presenza del ministro alle Infrastrutture Graziano Delrio e del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

Ringrazio il prof. Sabatelli – ha detto Emiliano – una nostra personalità che ha contribuito, in maniera importantissima e commossa, alla realizzazione di quest’opera. Ci vuole coraggio, ci vuole senso della squadra, ci vuole trasparenza, perché quando un’impresa del genere viene realizzata in modo trasparente, anche l’ultimo assunto, l’ultima ruota del carro, come si dice, si sente parte di una grande impresa, sente di essere dentro una storia umana meravigliosa. Ovviamente la filmografia americana alle volte ci influenza, sono entrato qui dentro e osservando i colori, i caschi, mi è venuto in mente Armageddon, devo dire che ci siete andati vicini, perché le difficoltà tecniche che avete dovuto superare sono state straordinarie. E quindi, chiudendo questo mio intervento, vi dico che solo insieme questo Paese può costruire cose straordinarie. La Puglia e la Campania sono legate dalla circolazione dell’acqua, che è quasi come la circolazione sanguigna, siamo due regioni siamesi per certi versi. Bene, queste due regioni possono dare un contributo, possono fare molto di più se verranno ben sostenute, come in questo caso, dal resto del Paese. Noi ci siamo. E ci siamo con il lavoro, con l’intelligenza, con la fantasia, con il coraggio e con la generosità di molte delle persone che sono qui; con la capacità di cancellare la parola “io” e di sostituirla con la parola ” noi” abbiamo dato la possibilità a quest’opera di essere compiuta”.

“Voglio ringraziare anch’io Fabiano Amati – ha aggiunto Emiliano – perché so che il suo impegno per quest’opera non è stato privo di conseguenze. La Puglia ti sarà sempre grata per la determinazione che hai messo per rendere possibile la ripresa di questi lavori. Ti voglio ringraziare davanti a questa gente che sa di cosa sto parlando”.

Presenti alla cerimonia anche l’assessore ai Lavori Pubblici, Anna Maria Curcuruto e il consigliere Fabiano Amati.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here