Furto di olive, arrestati due fratelli barlettani

Nell’ambito dei servizi posti in essere da questa Polizia Giudiziaria, finalizzati ad arginare il fenomeno dei furti campestri, iniziato con la stagione vitivinicola e proseguiti con la stagione della raccolte delle olive, in collaborazione con la Polizia Provinciale, con il Corpo forestale dello Stato e con i consorzi di Guardia Campestre presenti sul territorio, sono stati tratti in arresto i fratelli Diga Raffaele e Carlo, rispettivamente di anni 49 e 44, entrambi pregiudicati barlettani, per reati specifici contro il patrimonio, sorpresi nella flagranza di reato di furto aggravato di olive.

Nella circostanza gli stessi, armati di grosse mazze e reti per la raccolta, in contrada Pozzillo-Tittadegna, a poche centinaia di metri dall’ospedale Dimiccoli, erano intenti a percuotere alcune piante di ulivo, all’interno di un fondo agricolo risultato di proprietà di un cittadino barlettano. Tutti gli attrezzi usati per compiere il furto, nonchè un ciclomotore usato dagli stessi ladri per raggiungere la campagna sono stati posti sotto sequestro. La refurtiva, circa 2 quintali di olive, è stata restituita al legittimo proprietario.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here