Il verde pubblico è un capitolo importante nel programma della coalizione di Buon Governo per le Amministrative 2018 a Barletta: “Con Cannito Sindaco è così che il nostro programma va incontro alle vere richieste, alle più vere esigenze della gente sulla base di chiarezza e concretezza. Ma soprattutto certezza di realizzare sul serio”. Così Franco Camassa, dopo il disagio per le strade e i marciapiedi disastrati dovunque in città, affronta ancora un altro problema in questa nostra Barletta lasciata allo sbando dalla precedente amministrazione: “Barletta merita di più, molto di più. Barletta ha bisogno di soluzioni vere”.

“Le aree verdi della nostra città sono importanti non solo per l’ambiente ma anche e soprattutto per il vivere quotidiano. Barletta ha diverse aree verdi che devono essere censite, recuperate, valorizzate e protette – prosegue Franco Camassa– Un elenco che conosciamo bene. Dai giardini del Castello e di piazza Plebiscito ai giardini De Nittis e Baden Powell, ai giardini di via Leonardo Da Vinci ed a quelli dell’Orto Botanico, per finire al parco dell’Umanità. Tutte queste sono aree bellissime pronte ad accogliere cittadini di tutte le età”.

Ma giustamente vi è una meraviglia lasciata tristemente in abbandono: un progetto a parte merita villa Bonelli. “Cara ai barlettani, deve ridiventare luogo aggregante non solo per quella parte di Barletta ma per tutta la comunità. Un programma di recupero dell’intera area è uno dei progetti sui quali ci si dovrà concentrare”.

In questa seconda settimana di lavoro in campagna elettorale da parte della “Coalizione di Buon Governo Cannito Sindaco”, dopo l’ottima presentazione gremita di pubblico all’Hotel dei Cavalieri ed i contatti avviati con chi andrà a votare il 10 giugno, Franco Camassa è entrato nel vivo della serrata campagna elettorale fianco a fianco col candidato Sindaco Mino Cannito per la lista Forza Barletta: “Dopo decoro urbano e verde pubblico, dei tre punti del programma che porterò avanti, prossimamente affronteremo il tema del turismo e spettacolo, fonte economica essenziale per lo sviluppo cittadino”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here