Forza Italia Barletta: “Mobilità sostenibile senza viabilità urbana”

barlettanews-mobilità

Mercoledì scorso 22 novembre 2017, presso la Sala Rossa del Castello c’è stata la Presentazione e condivisione pubblica della campagna di rilievi sul traffico nella città di Barletta a cura dell’Ing. Ciurnelli, a cui è stata affidata la redazione del PUMS.

Il PUMS – Piano Urbano della Mobilità Sostenibile – si propone, con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, come punto di riferimento per chi affronta o gestisce il tema della mobilità urbana in un’ottica strategica, di partecipazione e di sostenibilità; è quanto indicato dalle linee guida.

Sicuramente i propositi sono nobili ma c’è il rischio che rimangano solo buoni propositi e soldi pubblici sprecati in progetti non realizzati e non realizzabili, se non si affrontano prima problemi atavici e cronici della nostra città.

La domanda sorge spontanea: ma si può parlare di mobilità sostenibile senza prima affrontare il problema della viabilità urbana tra centro cittadino e periferie oltre il passaggio a livello? Di una zona industriale mal concepita, senza adeguate infrastrutture e senza un servizio di trasporto pubblico per i lavoratori, costretti ogni giorno a raggiungere il posto di lavoro con la propria auto alimentando così gli ingorghi nelle principali vie di accesso alla città? Del progetto dell’interporto mai decollato, che limiterebbe l’accesso alla città ai camion e mezzi pesanti?

La risposta non può che essere negativa secondo il nostro parere, un parere proveniente dal mondo del lavoro, da persone che vivono quotidianamente tali problematiche, a differenza di chi, chiuso nelle stanze di uffici pubblici non ha mai fatto alcuna esperienza imprenditoriale e manageriale ma si illude di poter fare progetti e affidare incarichi che sistematicamente si rivelano inefficaci con spreco di soldi pubblici.

Tante le nostre proposte rimaste inascoltate; circa un anno fa sono state raccolte e consegnate al Sindaco oltre settecento firme di lavoratori che chiedevano il potenziamento del servizio di trasporto pubblico per i lavoratori delle zone industriali della città, a cui sono seguiti incontri e riunioni ma non è possibile soddisfare tale richiesta per mancanza delle necessarie risorse.

A tutt’oggi però, non c’è stato alcun impegno da parte dell’amministrazione comunale per poter reperire i fondi necessari dal bilancio comunale o da forme diverse di finanziamento, regionali, nazionali, europee. Quindi come al solito assistiamo a sprechi di denaro pubblico per cose che non servono a nessuno ma non ci sono risorse per iniziative concrete che permetterebbero maggior benessere e una crescita socio-economica della città.

In conclusione qualsiasi PUMS risulterebbe un inutile spreco di risorse pubbliche se non c’è un impegno concreto a risolvere preliminarmente quei problemi che tutti a Barletta conoscono bene.

Giovanni Ceto

Commissario Forza Italia Barletta

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here