Fondazione Megamark, dalla provincia della BAT 31 i progetti

Sono 230 i progetti, di cui 31 provenienti dalla provincia della BAT, proposti da associazioni di volontariato, cooperative sociali, associazioni di promozione sociale e Onlus che partecipano quest’anno alla sesta edizione del bando ‘Orizzonti Solidali’ promosso dalla Fondazione Megamark di Trani in collaborazione con i supermercati Dok, A&O, Famila e Iperfamila con il patrocinio della Regione Puglia e del suo assessorato al Welfare. Il concorso – divenuto negli anni un’imperdibile opportunità per il terzo settore – mira a sostenere iniziative sociali, ambientali, culturali e di assistenza sanitaria da realizzarsi in Puglia.

Con la sesta edizione del concorso è cresciuto sia il numero dei progetti partecipanti – passato dai 215 dello scorso ai 230 di quest’anno – che il budget messo a disposizione dalla Fondazione – dai 200 mila euro del 2016 ai 240.000 euro del 2017 –. I progetti – per una richiesta totale di finanziamento pari a 5,7 milioni di euro – arrivano da tutta la regione: 87 dalla provincia di Bari, 32 da Taranto, 31 dalla Bat, 30 da Lecce, 26 da Foggia e 24 da Brindisi.

Nella provincia della Bat sono 16 i progetti che propongono iniziative di assistenza sociale a sostegno di persone in condizione di disagio; 6 sulla cultura, con attività volte a favorire la promozione dell’arte e del sapere; 5 i progetti in ambito sanitario per l’assistenza sussidiaria alle strutture sanitarie pubbliche e 4 le proposte in ambito ambientale, con programmi di educazione e informazione ambientale, sviluppo sostenibile e arredo urbano.

Nell’edizione 2016 di ‘Orizzonti solidali’ due sono stati i vincitori nella provincia della Bat: ‘La salute in tutti i sensi’ dell’associazione ‘Form@llimac’ di Canosa di Puglia rivolto agli studenti di alcune scuole primarie della provincia BAT e di Foggia con percorsi mirati alla sensibilizzazione sui temi legati all’educazione alimentare; il progetto ‘Brico bebè’ proposto dall’associazione ‘Comitato Progetto Uomo’ di Bisceglie che ha permesso alle mamme in difficoltà, assistite dal centro di aiuto, di frequentare mini laboratori di cucito per imparare a realizzare manufatti per la primissima infanzia (copertine, cappellini, bavaglini ecc.).

«In questi anni abbiamo realizzato quasi 50 progetti sostenendoli con un finanziamento di oltre settecentomila euro – spiega il Cav. Giovanni Pomarico, presidente della Fondazione Megamark – e siamo sempre più convinti che per il sociale ci sia tanto da fare. Il numero crescente di progetti ne è la conferma e la prova che dobbiamo fare sempre di più e meglio. Ringrazio tutte le associazioni che ci propongono delle bellissime iniziative confermando la loro fiducia nei confronti della Fondazione Megamark. E permettetemi di ringraziare tutti i nostri clienti che, scegliendo i nostri supermercati, mettono il cuore nel carrello. Infatti grazie alle maggiori vendite, possiamo reinvestire nelle azioni concrete della nostra onlus parte degli utili e aumentare ogni anno il budget messo a disposizione del bando Orizzonti Solidali per realizzare sempre più sogni di chi è meno fortunato».

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here