«I campanelli d’allarme non vanno ignorati. Da diverse settimane evidenziavamo i rischi connessi all’aumento indiscriminato e indisciplinato di bici elettriche in città e la notizia dell’investimento di una signora in pieno centro, per fortuna senza conseguenze drammatiche, non è altro che la prova del fatto che non lanciavamo appelli vani». Lo afferma Flavio Basile, presidente vicario del Consiglio Comunale di Barletta e capogruppo della Lega Salvini in città. «Per questo manifesto pieno sostegno alla richiesta del vice-segretario cittadino della Lega, Francesco Doronzo, che ha sottolineato in una recente nota la necessità di regolamentare e disciplinare l’utilizzo di questi mezzi a due ruote, certamente utili ma potenzialmente dannosi se utilizzati in maniera poco consona al codice stradale. Quello della signora investita è solo l’ultimo dei casi in ordine cronologico, soprattutto se si parla di pieno centro, zona frequentata spesso anche da bambini ed anziani».

 

Basile spiega di essere in linea con le idee di Doronzo, che ha anticipato una richiesta di incontro con il comandante della polizia municipale Savino Filannino, da presentare a nome del gruppo Lega, e guarda anche oltre. «Accogliamo l’istanza di Doronzo e presenteremo un’interrogazione consiliare in assise. Vogliamo che si capisca che non siamo affatto contrari all’utilizzo delle bici elettriche a priori, ma sentiamo una forte esigenza del rispetto delle regole da parte dei proprietari dei mezzi e dell’attuazione delle stesse da parte delle forza dell’ordine. Regolamentare e sanzionare sono due azioni ineludibili se si vuole maturare senza ledere l’incolumità dei cittadini».

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here