I riflettori sul Festival di Venezia 2018, concluso lo scorso sabato 8 settembre, non si sono ancora spenti del tutto.

La giuria della mostra internazionale del cinema, presieduta da Guillermo Del Toro (e composta da Sylvia Chang, Trine Dyrholm, Nicole Garcia, Paolo Genovese, Malgorzata Szumowska, Taika Waititi, Cristoph Waltz e Naomi Watts), ha deciso di assegnare il premio più importante a “Roma” di Alfonso Cuarn.

L’assegnazione del Leone d’oro al film di Cuarn ha suscitato non poche polemiche: il film vincitore è fatto con una regia da grande cinema, ma non andrà al cinema. Il paradosso risulta essere proprio questo: Roma, il film di Alfonso Cuarón, verrà trasmesso su Netflix invece che nelle sale cinematografiche. La messa in onda nelle sale scelte dalla multinazionale avverrà comunque dopo l’esordio su Netflix del 14 dicembre.

Gli altri premi assegnati, invece, sembrano aver soddisfatto per la maggiore il pubblico. Ecco una carrellata di tutti i riconoscimenti assegnati tra i 21 film esaminati:

Leone d’Argento Gran Premio della Giuria:
“The Favourite” di Yorgos Lanthimos

Leone d’Argento miglior Regia:
Jacques Audiard per “The Sisters Brothers”

Coppa Volpi migliore attrice:
Olivia Colman per “The Favourite” di Yorgos Lanthimos

Coppa Volpi migliore attore:
Willem Dafoe per “Van Gogh – At Eternity’s Gate” di Julian Schnabel

Premio per la miglior sceneggiatura:
Joel e Ethan Coen, per “The Ballad of Buster Scruggs”

Premio Speciale della Giuria:
“The Nightingale” di Jennifer Kent

Premio Marcello Mastroianni miglior attore emergente:
Baykali Ganambarr per “The Nightingale” di Jennifer Kent

Leone del Futuro, Premio Luigi De Laurentiis per un’Opera Prima:
“The Day I Lost My Shadow” di Soudade Kadaan

La Giuria Orizzonti del Festival di Venezia 2018, presieduta da da Athina Tsangari (e composta da Michael Almereyda, Frédéric Bonnaud, Fatemeh (Simin) Motamed-Arya, Mohamed Hefty, Alison Maclean e Andrea Pallaoro), dopo aver visionato i 19 lungometraggi e i 13 cortometraggi in concorso,ha assegnato:

Premio Orizzonti per il miglior film:
“Manta Ray” di Phuttiphong Aroonpheng

Premio Orizzonti miglior regia:
Emir Baigazin di “Ozen (The River)”

Premio Speciale della giuria Orizzonti:
“Anons “di Mahmut Fazil Coskun

Natalya Kudryashova, per “The Man Who Surprised Anyone” di Natasha Merkulova e Aleksey Chupov

Premio Orizzonti per il migliore attore:
Kais Nashif, per “Tel Aviv on Fire” di Sameh Zoabi

Premio Orizzonti per la miglior sceneggiatura:
Pema Tseden per “Jinpa”, di Pema Tseden

Premio Orizzonti per il miglior cortometraggio:
“Kado”, di Aditya Ahmad

Premio Venezia Classici per il miglior film restaurato:
“La notte di San Lorenzo”
, di Paolo e Vittorio Taviani

Premio Venezia Classici per il miglior documentario sul cinema:
“The Great Buster: A Celebration”
 di Peter Bodganovich

Venice Virtual Reality – Miglior VR:
“Spheres” di Eliza McNitt

Venice Virtual Reality – Miglior Esperienza:
“Buddy VR” di Chuck Chae

Venice Virtual Reality – Miglior storia:
“L’ile des mortes” 
di Benjamin Nuel

Venice Short Film Nomination: “Gli anni” di Sara Fgaier

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here