Di seguito riportiamo il comunicato stampa inviato in redazione, in prossimità della festa patronale, dall’ Ufficio Stampa del Comune di Barletta.

Per garantire una serena festa patronale è stato predisposto, nel corso di una riunione tecnica convocata in Prefettura alla presenza delle autorità istituzionali, un piano di sicurezza definito sulla base delle disposizioni emanate del Ministero dell’Interno e valide per tutto il territorio nazionale. Le misure concordate saranno utili a rafforzare la sicurezza e a superare qualsiasi pregiudizio per la pubblica e privata incolumità nei luoghi dove si registrerà un’alta affluenza di cittadini e visitatori. Le aree interessate dagli eventi, su tutte il lungomare Pietro Paolo Mennea, saranno pertanto chiuse al traffico con i già collaudati sistemi di sicurezza mobili quali new jersey, fioriere, e auto di servizio della Polizia Locale.

Nell’ ambito delle attività di Protezione Civile sono state inoltre previste nei punti strategici, per fronteggiare eventuali emergenze sanitarie, quattro postazioni con ambulanze presidiate dai volontari delle associazioni AVSER, OER, Misericordia e Croce Rossa Italiana, che affiancheranno l’attività svolta dal personale del 118. Operativi nei presidi urbani, infine, anche i volontari dell’associazione Polizia di Stato mentre alla radice del porto sarà dislocata una postazione con personale qualificato per gli interventi antincendio.

Si ricorda, infine, che è già in vigore l’ordinanza sindacale che dispone il divieto di vendita per asporto su tutto il territorio comunale di qualsiasi tipo di bevande, anche alcoliche, in contenitori di vetro, da parte degli esercizi commerciali su aree private e pubbliche, distributori automatici, laboratori artigianali, esercizi di somministrazione, circoli privati e attività similari. Nello stesso atto si proibisce la consumazione sul suolo pubblico di bevande di qualsiasi natura in contenitori di vetro, fatto salvo l’utilizzo delle stesse all’interno dei locali e nelle pertinenze esterne autorizzate.

L’ordinanza, che ha decorrenza immediata dalle ore 21 alle 6 del giorno successivo, conferma il divieto di vendita e somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche ai minorenni. Il provvedimento si è reso necessario per evitare situazioni di degrado e incuria contrastando l’insana abitudine di abbandonare i contenitori delle bevande vendute per asporto senza alcun riguardo per la pulizia dei luoghi, violando le norme d’igiene e di civile utilizzo degli spazi cittadini. Le violazioni all’ordinanza comporteranno l’applicazione, nei confronti dei trasgressori, di una sanzione amministrativa pecuniaria.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here