Festa della donna, esami gratuiti nelle Asl convenzionate

Barlettanews- Festa della Donna

In occasione della festa della donna dell’8 marzo, la Asl Bt ha organizzato iniziative a sostegno della prevenzione e della cura di sé: 

– Nelle unità operative di Radiologia degli ospedali di Andria, Canosa e Trani sarà possibile effettuare gratuitamente un esame di densitometria ossea dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19, rivolgendosi direttamente alle strutture senza necessità di effettuare la prenotazione. L’esame viene eseguito per verificare la densità minerale delle ossa e diagnosticarne l’eventuale carenza, definita “osteoporosi”.
 
– Presso tutti i Consultori della Asl sarà possibile effettuare o programmare in base alle proprie necessità il pap-test, gratuitamente e senza prenotazione, dalle 9 alle 13. L’esame viene eseguito per diagnosticare, anche in donne asintomatiche, il tumore del collo dell’utero o alterazioni che con il passare degli anni potrebbero diventarlo. 
 
– La Asl Bt ha patrocinato due eventi di sensibilizzazione sul tumore al seno organizzati dall’Associazione di tecnici di radiologia Tsrm che si terranno alle 11 presso l’istituto Carafa di Andria e alle 17,30, in collaborazione con l’Ant (Associazione Nazionale Tumori) e la Coop presso la Coop di Andria. Sono previsti gli interventi di Michele Maiorano, Gina Fabrizi, Pasquale Colasuonno, Giacinto Abruzzese, Francesco Simone.
 
La Festa della Donna, più correttamente chiamata Giornata Internazionale della Donna, viene celebrata l’8 marzo. Per essere più precisi, l’8 marzo è dedicato al riconoscimento delle lotte che sono state portate avanti dalle donne e alle loro conquiste sul piano dei diritti, dell’economia e della politica contro le discriminazioni e le violenze di cui, ancora oggi, sono vittime in molte parti del mondo. Le radici della scelta dell’8 marzo come festa della donna sono da ricercarsi nel 1917,  quando le donne russe di San Pietroburgo scesero in piazza per chiedere la fine della guerra. 
Cinque anni dopo, la Festa della Donna  cominciò a essere celebrata anche in Italia e, nel 1945, l’iniziativa si consolidò. Nel 1946 tutta l’Italia partecipò alla Festa della Donna e si scelse la mimosa, la pianta che fiorisce proprio nei primi giorni di marzo, come simbolo e omaggio alle donne.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here