“Barletta, che spettacolo!”, è questo il titolo di alcuni, fra concerti ed eventi, in cartellone nella città della Disfida,  fra giugno e settembre prossimi, nel fossato del castello che torna a essere palcoscenico dell’estate barlettana. Il rapper Daddy Yankee il 21 giugno; la Tosca il 26 luglio e, il giorno successivo, il trio de “Il Volo”. Ad agosto l’esibizione dell’intramontabile Fiorella Mannoia, il cabaret di Maurizio Battista e ancora l’opera lirica, con il Rigoletto, rispettivamente il 25, 29 e 30. Ruberà la scena, il primo giorno di settembre, l’estro musicale di Ilario Alicante. Sono alcuni degli eventi estivi 2019 che, oltre a restituire centralità al fossato del Castello, inseriscono Barletta in un circuito di eventi e spettacoli di grande pregio e popolarità.

Le anticipazioni sono state annunciate oggi a Palazzo di Città dal sindaco Cosimo Cannito e dal vice sindaco Marcello Lanotte insieme agli organizzatori degli eventi.
“Comincia a svelarsi nei particolari il lavoro che l’Amministrazione comunale ha intrapreso per investire sull’estate barlettana – ha detto il sindaco Cannito – per moltiplicare le occasioni di crescita per la città e il territorio sul piano culturale, economico e sociale. Lo faremo con questi eventi come con la Disfida riproponendo il certame cavalleresco tanto amato dai barlettani e riattualizzeremo anche altre celebrazioni che si richiamano alle tradizioni e alla storia cittadine”.

“A tutto questo stiamo lavorando dal primo giorno di questa consiliatura e quelle di oggi sono solo alcune anticipazioni – ha aggiunto il primo cittadino – perché sono previsti altri spettacoli e manifestazioni che coinvolgeranno la città intera e le sue periferie”.

“L’estate barlettana 2019 intende offrire una risposta congrua alla legittima domanda di vitalità che arriva dalla comunità cittadina, dalle associazioni di categoria, dagli operatori commerciali e turistici, dai giovani e da quanti, vivendo e lavorando fuori, tornano in città per le vacanze”, ha detto il vice sindaco Marcello Lanotte. “Sarà l’occasione per esprimere al meglio – ha concluso Lanotte – le potenzialità di una città che vanta un patrimonio e un potenziale degni di essere apprezzati”.

Nel corso della conferenza è stato anche sottolineato come il progetto che coinvolge il fossato sia economicamente sostenibile per il bilancio comunale visto che non prevede alcun impegno finanziario a carico dell’Ente.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here