Esposto al Fiof 2015 il progetto di Francesca Buonacara, giovane fotografa barlettana

Conclusa in questi giorni l’importante convention fotografica organizzata dalla Fiof presso il palazzo del gusto di Orvieto. Una convention annuale che anche quest’anno ha dato luce ed espressione a chi fa dell’immagine una professione, con l’esposizione di numerose mostre che è possibile ammirare fino al 30 Marzo.

Il FIOF, Fondo Internazionale per la Fotografia, Video e Comunicazione, dal 2004, anno della sua fondazione, è la più prestigiosa associazione di fotografi professionisti in Europa, per il numero di eventi realizzati, unici e innovativi dedicata a chi ama la fotografia e ne sta facendo una  una professione.

Chi ama la fotografia, e chi ha fatto della fotografia la sua vita, è Francesca Buonacara fotografa barlettana ventottenne, che ha esposto l’ultimo suo progetto proprio al Fiof di quest’anno. Il suo è un lavoro iniziato ad Agosto 2014 e concluso nell’ Ottobre dello stesso anno, in cui ha seguito da vicino un’intera squadra di calcio e la sua preparazione per il campionato di serie A; una particolarità la squadra seguita è la Pink Bari.

La Pink è squadra di calcio femminile unica squadra del sud a disputare la massima serie. Il progetto fotografico di Francesca Buonacara parte proprio dai primi allenamenti e dalle prime partite della squadra in questa nuova avventura della serie A, cercando di trasmettere, attraverso le immagini, l’entusiasmo, la professionalità e la luce che le donne riescono a dare ad uno sport che viene ancora considerato prevalentemente maschile.

I fotogrammi sono vere e proprie storie di sacrifici e di passione, in uno sport in cui non mancano le difficoltà e i pregiudizi, e che è spesso dimenticato quando a scendere in campo sono proprio le donne.

Il progetto ha completamente coinvolto la fotografa, le sue immagini raccontano non solo la storia delle donne in quanto giocatrici, ma di donne semplici dagli eccezionali meriti umani. Un reportage che rappresenta la storia di donne che amano il loro sport e perseguono i loro obiettivi per realizzare i loro sogni. Un’immagine positiva, e forte che  forse ritrova nelle donne il vero senso dello sport e ci ricorda lo spirito giusto di fare calcio.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here