Esplosione di via Milano, ordinanza di revoca parziale dello sgombero del 26 aprile

A seguito della conferenza di servizi svoltasi questo pomeriggio direttamente sul luogo dell’esplosione a causa di una fuga di gas in via Milano, nel corso della quale è intervenuto l’ing. Michele Colella, perito tecnico CTU nominato dalla Procura della Repubblica, e tenendo conto degli ultimi accertamenti disposti per sicurezza nelle ore serali, il sindaco Pasquale Cascella ha disposto la revoca parziale dell’ordinanza assunta lo scorso 26 aprile di sgombero nei confronti dei conduttori e proprietari degli immobili corrispondenti ai corpi fabbrica i cui accessi corrispondono al civico n. 1 e n.6 di Via Savonarola, n. 2 di Via Musti, 2, n. 139, 144, 152 di Via Milano.

L’esito delle indagini comunicato da tutti i referenti tecnici operanti nell’area, ha, infatti, consentito di constatare il cosiddetto “zero strumentale” di esalazioni, e quindi il venir meno delle condizioni di pericolo per la pubblica e privata incolumità con la cessazione delle motivazioni che avevano determinato l’adozione dell’ordinanza di sgombero, fatta eccezione per gli immobili prospicienti i civici dell’aera sottoposta a sequestro probatorio.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here