Le competenze e l’esperienza dei volontari al servizio dell’Amministrazione comunale per migliorare la condizione degli animali d’affezione del territorio e promuovere una sana convivenza tra gli stessi e i cittadini.

La VII Commissione Consiliare del Comune di Barletta a lavoro suun Regolamento comunale per la tuteladel benesseredegli animali. Con piacere la nostra associazione ENPA (Ente Nazionale Protezione Animali), nella locale articolazione della Sezione di Barletta, rende noto che, dopo alcuni solleciti anche alle passate amministrazioni, l’attuale VII Commissione Consiliare Permanente del Comune di Barletta ha accolto il nostro invito ad occuparsi di un tema a noi particolarmente caro, la redazione di un regolamento comunale per la tutela del benessere degli animali. Il documento sul quale i consiglieri comunali della predetta commissione stanno lavorando si basa sulla bozza proposta alcuni mesi fa dall’Avv. Massimiliano Vaccariello, referente e volontario della nostra Sezione di Barletta dell’ENPA, e da Luca Capasso, coordinatore regionale dell’OIPA.

L’Avv. Massimiliano Vaccariello è intervenuto poi alle relative sedute della Commissione evidenziando l’opportunità che il regolamento, sulla cui stesura si sta lavorando, tenga conto di alcune importanti questioni, e precisamente che:

  • Sono in corso i lavori della III Commissione Consiliare Regionaleche hanno ad oggetto la riforma della Legge Regionale 03 aprile 1995, n. 12 (la principale legge della Regione Puglia sulla tutela degli animali d’affezione e sulla prevenzione del randagismo);
  • È in vigore la recente Legge Regionale 17 dicembre 2018, n. 56 “Norme per l’accesso alle spiagge degli animali da affezione”, in merito alla quale lo stesso Avv. Massimiliano Vaccariello, già l’8 gennaio u.s., chiedeva ai comuni di Barletta, Bisceglie, Margherita di Savoia e Trani di predisporre gli adempimenti previsti dalla predetta legge.
  • L’attuale regolamento del rifugio comunale per cani del Comune di Barletta, risalente ormai a quasi otto anni fa, andrebbe uniformato o comunque adattato al regolamento che si sottoporrà all’assise consiliare.

Inoltre, convocato in qualità di esperto in materia, nonché referente nostra associazione, per le sedute del 22 maggio 2019e del 06 giugno 2019 della medesima commissione consiliare, l’Avv. Massimiliano Vaccarielloha evidenziato l’opportunità di predisporre una regolamentazione chiara e uniforme che eviti agli operatori del settore (che siano istituzioni o volontari, ma anche ai cittadini) di dover consultare molteplici leggi, ordinanze, delibere e protocolli di intesa. Proprio per tale ragione è stato proposta l’adozione di un regolamento unico che contenga anche le disposizioni relative all’accesso agli animali d’ affezione alle spiagge, quelle relative al rifugio comunale, le procedure di attivazione del soccorso di animali feriti ecc.; insomma un unico testo di riferimento a cui attenersi per la tutela del benessere degli animali e per la promozione di una sana convivenza tra persone e animali.

Che sia la volta buona per veder diventare la nostra città“pet-friendly”? Noi ci speriamo e a chi intenderà perseguire tale obiettivo daremo tutta la nostra collaborazione! L’attuale Amministrazione e i consiglieri comunali tutti hanno l’opportunità di adottare un regolamento che finalmente stabilisca dei punti fermi relativi a numerose questioni; a tal propostosi elencano alcuni degli argomenti trattati nella bozza di regolamento proposta sono:

  • la precisa individuazione,in relazione alle tutele in questione,delle competenze del Comune edeirelativi soggetti istituzionali e uffici;
  • la declinazione di chiare regole di condotta per i detentori di animali e le relative sanzioni per le violazioni;
  • i diritti dei detentori di animaliele tutele contro abbandoni, avvelenamenti, maltrattamenti, cattive detenzioni;
  • la regolamentazione di esposizioni, spettacoli e intrattenimenti con l’utilizzo di animali;
  • l’apertura alla realizzazione di aree/parchi per lo sgambamento dei cani, per la socializzazione e la promozione di una corretta relazione uomo-animale;
  • l’istituzione di un U.D.A. (Ufficio per la Tutela dei Diritti degli Animali);
  • la previsione di una figura, all’interno dell’Amministrazione cittadina, che sia specificatamente dedicata alle tematiche di cui innanzi e alla pianificazione di strategie di lotta al randagismo e prevenzione.Ringraziamo quindi i Consiglieri Comunali che compongono l’attuale VII Commissione Consiliare Permanente del Comune di Barletta, per aver posto tra i vari ordini del giorno delle sedute anche l’elaborazione di un regolamento comunale per la tutela del benessere degli animalieincrociamo le dita nella speranza che tale regolamento venga adottato quanto prima.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here