Emmy Awards 2017: Red Carpet conteso tra rosa e paillettes

È appena terminata la 69esima edizione degli Emmy Awards 2017 tenutasi al Microsodt Theatre di Hollywood a Los Angels. Durante la cerimonia, per la premiazione del miglior programma televisivo serale, l’attenzione sembra sia stata rivolta più sugli abiti delle star sfoggiati sul red carpet che per tutto il resto.

Abiti davvero spettacolari dal più particolare al più sobrio, come la tinta unita red del Calvin Klain indossato da Nicole Kidman, un abito scampanato, un genere molto pulito e perfettamente intonato con la sua carnagione.

Un long dress piumato multi color firmato Dior haute Couture per Zoe Kravitz, molto particolare abbinato a gioielli Tiffany e bellissimo l’anello tempestato di brillanti localizzato sull’indice, richiamo perfetto con il collier.

Abito in tulle di Prada per Yara Shahidi, un modello grazioso con ricami luminosi verde acqua, bellissimo il contrasto e il tocco della cintura dorata, ma il color nude forse troppo spento.

Stesso discorso per Thandie Newton, ha indossato un abito largo molto principesco di Jason Wu, dal color lilla spento, quasi fuso con un rosa antico e nonostante fosse tempestato di applicazioni luminose non è stato uno dei capi più brillanti.

Due “sposine” per questo red carpet, Halston Sage in Zac posen e Madeline Brewer in Berta. La prima ha optato per un total White con richiami grechi e l’altra ,invece, per un tulle color ghiaccio arricchito da decorazioni luminose color argento.

Singolarità anche per Jessica Biel in Ralph & Russo, nude brillante anche per lei con uno spacco vertiginoso, tipica scelta dell’attrice, divina ma non completa probabilmente per via del colore diverso scelto per lo smalto: scuro per i piedi e nude per le mani.

Miu Miu color crema per l’abito di Kiernan Shipka, una mirata semplicità impreziosito da paillettes multi color, concentrate sul giro vita in mood cintura e sparse per tutto l’abito. Bello ma non originalissimo.

Stile ballerina di danza classica per Milly Bobby Brown, un vestito bianco con tutù largo firmato Calvin Klein by Appointment. Nulla di eccezionale ma classificabile tra i più raffinati della serata.

Come la tenera Milly, Shailene Woodley con il suo vestito di velluto color verde smeraldo di Ralph Louren non ha stupito; tuttalpiù ha ricordato qualche dress già indossato nelle precedenti cerimonie.

Rosa antico e, quindi ancora colori spenti, questa volta parliamo del Marchesa esibito da Vanessa Kirby sempre in tulle e molto diverso dal decolleté longuette total pink, scampanato scelto da Elisabeth Moss di Prabal Gurung. Entrambi gli abiti possono essere definiti raffinati, ma non stupendi.

Jeremy Scotto in un vestito Moschino total white particolare e un abito glamour di grande effetto per Evan Rachel Wood. Linee maschili che fuse alla potente sensualità femminile hanno reso questo completo originale e ammaliante.

“Abbaglio e non ammaglio” – avrà pensato Sarah Paulson quando ha scelto un long – large dress affetto specchio di Carolina Herrera. Troppe paillettes da grandi dimensioni e troppo per essere tutte unite in un unico pezzo. Lo stesso vale anche per il Chanel di Tracce Ellis.

Classic black con ricami ed effetto tatoo per Michelle Pfeiffer nel suo Oscar De la Renta, un abito tra i più chic, ma nulla di esclusivo.

Questo evento può certamente essere definito un vero Arcobaleno di outfit in una gara all’ultimo spacco all’insegna di paillettes e cristalli. Una cerimonia dove non solo è stato possibile definire il telefilm importante quanto l’uscita di un film, ma anche che il rosa è in voga tra le nostre star e che non rinunciano a glitter e paillettes.

foto da Vogue

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here