“Oggi sto effettuando una serie di sopralluoghi nelle strutture della Asl BT per verificare, dalla parte del cittadino, se gli investimenti che stiamo facendo corrispondono poi ai servizi offerti, se i tempi di attesa sono accettabili, se tutti i lavori programmati sono partiti.  Il nuovo Poliambulatorio di Bisceglie è un ospedale vero e proprio, che manca dei posti letto e che serve proprio a deflazionare i ricoveri offrendo tutti i servizi ambulatoriali e legati alle cronicità. Stiamo investendo 400 milioni di euro di fondi europei per strutturare tutti i PTA (Presidi territoriali di assistenza) della Puglia oltre quelli che già esistono, e stiamo costruendo nuovi ospedali che puntano all’eccellenza. Abbiamo lavorato per tre anni a questa riorganizzazione che ci ha consentito di risalire sui LEA (Livelli essenziali di assistenza)  dal penultimo posto in Italia, alla metà alta della classifica. Stiamo migliorando molto, ma dobbiamo fare ancora moltissima strada. Ho dato un indirizzo a tutti i direttori generali delle Asl di attrezzare le strutture con i materiali più moderni, prestare attenzione al decoro perché svolge una funzione psicologica importante e, in generale, fare le cose con tutta la concentrazione necessaria con l’aiuto dei dipendenti e dei pazienti. Nel senso che è inevitabile che in un sistema sanitario fatto di centinaia di luoghi, con migliaia di dipendenti ci siano delle situazioni di crisi: se queste situazioni vengono segnalate e la risposta è rapida ed efficiente, si evita di strumentalizzare le singole defaillance che sono obiettive e che vanno esaminate e risolte. Alla stessa maniera però dobbiamo vedere le cose che funzionano e per questo mi sto sottoponendo a questo tour di verifica. Anche perché quando le cose funzionano ci sarà un grande incoraggiamento e sostegno, quando non funzionano bisognerà muoversi e darsi una regolata”.

Lo ha detto il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che ha visitato ieri il nuovo Poliambulatorio e i cantieri ospedalieri di Bisceglie e la nuova mensa dell’ospedale Dimiccoli di Barletta. Durante questi sopralluoghi Emiliano si è fermato ad ascoltare decine di cittadini e pazienti per condividere la loro la percezione dei servizi sanitari.

Sia sul fronte ospedaliero che su quello territoriale siamo in fermento – dice Alessandro Delle Donne, Direttore Generale Asl Bt, che ha accompagnato il presidente nella visita – abbiamo concluso processi già cominciati e ne abbiamo avviati di altri altrettanto importanti per portare a compimento le indicazioni regionali e garantire sul territorio una assistenza diversificata, rispondente a esigenze legate alle caratteristiche dei luoghi e della popolazione. Il territorio è già potenziato ma è chiaro che proseguiremo su questa direzione mentre andremo verso una sempre maggiore specializzazione dei presidi ospedalieri. Il ringraziamento più sentito va a tutti gli operatori che a vario titolo e con competenze diverse, dagli amministrativi ai sanitari, si stanno adoperando – pur tra mille difficoltà quotidiane – per garantire servizi di qualità”.

Al termine della visita, nella sala riunioni del Polo Universitario di Barletta, sono state presentate le principali attività in corso, a cura della Direzione Strategica, che riportiamoqui di seguito.

POLIAMBULATORIO BISCEGLIE

Il Poliambulatorio di Bisceglie è una struttura polifunzionale che ospita i servizi distrettuali e i servizi della riabilitazione. In particolare, sono attivi gli ambulatori di cardiologia, chirurgia generale, dermatologia, endocrinologia/diabetologia, fisiatria, neurologia, oculistica, otorinolaringoiatria, odontoiatria e pneumologia. Sono inoltre attivi il Cup, l’ Ufficio di  assistenza sanitaria di base, l’Ufficio protesti ed integrativa, l’Ufficio cure all’estero e rimborsi. Il Poliambulatorio ospita anche il consultorio.

La struttura polifunzionale è realizzata nella zona compresa tra via Bovio, viale degli Aragonesi e viale dell’Ospedale, su suolo messo a disposizione dal Comune di Bisceglie e ha un costo complessivo di 2 milioni e 358mila euro. L’intero complesso è stato finanziato con fondi Fesr 2007-2013.

Il suolo messo a disposizione dal Comune di Bisceglie copre un’area di poco più di 6mila metri quadrati: la struttura ha una estensione di 1856 metri quadrati con un’area parcheggio di 1647 metri quadrati e una superficie a verde di 302 metri quadrati.

MENSA OSPEDALE DIMICCOLI

La mensa dell’ospedale Dimiccoli, di recente inaugurazione, è il primo punto ristoro degli ospedali Bat e può ospitare fino a 60 persone: la gestione è affidata alla ditta La Cascina Global Service.

Ogni giorno vengono proposti menu differenti, studiati ad hoc per garantire nutrimento e gusto. A disposizione di personale Asl, pazienti e ospiti ci sono ogni giorno tre primi, tre secondi, pizza, contorni vari, frutta e dolci. I prezzi sono piuttosto: si parte dai 4,80 euro per il “Menu pasta” fino ai 6,50 euro per il “Menu completo”.  Agli amanti dei light lunch viene proposto il “Menu insalatona”, realizzata con ingredienti freschi e di prima scelta.

LAVORI IN CORSO

Andria

– Nuovo ospedale di Andria: E’ stato approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica. In attesa di finanziamento.

–        Sesto piano: rifunzionalizzazione U.O. Medicina

–        Quarto piano: rifunzionalizzazione U.O. Pediatria

–        Primo piano: rifunzionalizzazione U.O. Neurochirurgia

–        Piano terra: rifunzionalizzazione Laboratorio Analisi

–        Interventi di adeguamento a norme antincendio

Barletta

–        Ultimati i parcheggi per visitatori

–        Piano rialzato: adeguamento a norma dei locali che ospiteranno la Gastroenterologia

–        Sono stati approvati i seguenti progetti di fattibilità (Delibera n.1688 del 05/10/2018), regolarmente inviati in Regione, e attualmente in attesa di finanziamento (€ 8.900.00,00 – ex art.20 L.67/88 residui I fase).

1)            Lavori di rifunzionalizzazione e adeguamento alle norme del Pronto Soccorso;

2)            Lavori di adeguamento alle norme della cabina elettrica MT/BT;

3)         Lavori di realizzazione di un tunnel di collegamento fra la Torre chirurgica e il complesso operatorio;

4)           Lavori per lo spostamento del Servizio di Radioterapia metabolica;

5)           Lavori di rifunzionalizzazione degli spazi comuni della U.O. di Radiologia e degli ascensori;

6)          Fornitura in opera di una TAC da 64 slice, e relativi lavori (nel Pronto soccorso);

7)          Fornitura di apparecchiature in varie Unità operative del P.O.

Bisceglie

 

–        Ultimati i lavori di riqualificazione delle unità operative di Medicina Interna (in fase di spostamento dall’ospedale di Trani) e di Lungodegenza

–        Adeguamento a norme del Pronto Soccorso

Trani

 

–        Con Deliberazione n.1863 del 01/10/2018, è stata affidata al raggruppamento temporaneo di professionisti Studio Plicchi srl – TEKNE srl, la progettazione esecutiva del Servizio di Dialisi. Tempi previsti per la realizzazione (progettazione – verifica/validazione – gara appalto lavori – esecuzione), mesi 16 (Febbraio/Marzo 2020).

–        Con Deliberazione n.1244 del 05/07/2018, è stato approvato lo studio di fattibilità per i lavori di rifunzionalizzazione e adeguamento alle norme dell’intero P.T.A. (tale scelta rispetto a quella iniziale, di lavori per lotti, è stata preferita, in quanto consente di risparmiare i tempi delle varie gare di appalto) importo totale € 8.400.00,00.

–        Con Deliberazione n.1863 del 01/10/2018, è stata affidata al raggruppamento temporaneo di professionisti Studio Plicchi srl – TEKNE srl, la progettazione esecutiva del Servizio di Dialisi. Tempi previsti per la realizzazione (progettazione – verifica/validazione – gara appalto lavori – esecuzione), mesi 16 (Febbraio/Marzo 2020).

–        Con Deliberazione n.1244 del 05/07/2018, è stato approvato lo studio di fattibilità per i lavori di rifunzionalizzazione e adeguamento alle norme dell’intero P.T.A. (tale scelta rispetto a quella iniziale, di lavori per lotti, è stata preferita, in quanto consente di risparmiare i tempi delle varie gare di appalto) importo totale € 8.400.00,00.

–        Arco sterile: arrivo previsto per fine novembre

–        Risonanza magnetica: è in corso di adozione la delibera di aggiudicazione

Canosa di Puglia

 

–        il Piano di Riordino ospedaliero, prevede la conversione in un Presidio Post Acuzie, con n. 60 posti letto complessivi di Lungodegenza (già attiva) e Riabilitazione Funzionale e Cardiaca, per l’attivazione dei quali è stato avviato il percorso amministrativo per il conseguimento dei requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi. Tempi previsti: Gennaio/Febbraio 2019.

–        Saranno attivati inoltre anche n. 40 p.l. per il Centro Risvegli, la cui gara di progettazione, a seguito di regolare procedura d’appalto, è stata aggiudicata alla Società di ingegneria RPA di Perugia. Tempi previsti per: progettazione – verifica/validazione – gara per l’affidamento dei lavori – esecuzione lavori e collaudo: Agosto/Settembre 2020.

–        A breve avranno inizio i lavori di adeguamento alle norme delle sale operatorie a seguito dei quali sarà attivati i day service chirurgici, previsto l’accquiso di nuove lampade scialitiche, nuovi tavoli operatori. Tempi previsti: Gennaio/Febbraio 2019.

–        Saranno migliorati i servizi ambulatoriali a gestione territoriale (Cardiologia, Chirurgia, Dermatologia, Endocrinologia/Diabetologia, Ginecologia, Neurologia, Oculistica, Otorinolaringoiatria, Ortopedia), con l’evidente finalità di decongestionare il PO di Andria da parte di utenza che, in larga misura, proviene proprio dal territorio di Canosa, Minervino e Spinazzola.

–        Sono previsti l’installazione di un’altra RM e il trasferimento dell’ufficio vaccinazioni nell’ex ospedale.

–        Entro fine ottobre sarà bandita la gara per l’affidamento della progettazione dei lavori antincendio della struttura

San Ferdinando

 

–        Nella struttura sanitaria di recente realizzazione si sono trasferiti gli ambulatori distrettuali, tre medici di medicina generale e un pediatra.

 

 

 

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here