E.N.A.I.P. Puglia, lavoratori attendono arretrati. M5S: “Faremo luce sulla vicenda”

E.N.A.I.P.

L’E.N.A.I.P. Puglia, l’Ente regionale della Formazione Professionale con sede in Bari promosso dalle ACLI pugliesi, è nato nel ’93 e ha chiuso i battenti nel 2013. Da allora molti lavoratori attendono arretrati di retribuzione e ricollocamento, mai arrivati nonostante le promesse. Il Movimento 5 Stelle in Regione chiede chiarimenti attraverso una interrogazione, all’assessore alla Formazione e Lavoro Sebastiano Leo e all’assessore al Bilancio, Raffaele Piemontese.

“Nel 2013 Tribunale di Bari ha dichiarato lo stato  d’insolvenza dell’Ente E.N.A.I.P. Puglia e nel 2014 è stata disposta la liquidazione coatta amministrativa. Da allora – dichiarano i consiglieri M5S Laricchia e Bozzetti – nonostante le promesse fatte dall’ex governatore Vendola, dall’assessore Sasso e dall’assessore Caroli, oggi presidente della  Task Force regionale per le crisi aziendali, alcuni dei lavoratori sono rimasti precari e con arretrati di stipendio ancora da saldare”

Con decreto del Ministero del lavoro e delle politiche sociali del 20 dicembre 2017 è stato costituito il comitato di sorveglianza dell’Ente EN.A.I.P. Puglia.

Molte le zone d’ombra della vicenda – incalzano i cinquestelle – su cui vorremmo fare chiarezza anche nel tentativo di aiutare i lavoratori rimasti senza risposte: vogliamo sapere dagli assessori competenti quale sia lo stato della procedura e se al momento, a distanza di 4 anni, sia stata conclusa e quali siano o siano stati i costi sostenuti dalla Regione. Vogliamo inoltre sapere – concludono – se vi siano ancora dei beni facenti parte del patrimonio immobiliare dell’ente e, nel caso, quale sia il loro stato e destinazione. Abbiamo inoltre chiesto al Presidente della Task Force regionale, Leo Caroli, i verbali delle riunioni della Task Force che ha gestito la procedura che ha condotto alla liquidazione coatta amministrativa dell’ente.”

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here