«Durante il consiglio comunale dell’8 marzo il nostro consigliere e capogruppo Lega Flavio Basile, con una domanda di attualità, ha posto per l’ennesima volta l’attenzione sull’atavico fenomeno dell’abusivismo in città, radicato ampiamente nel territorio ma spesso ignorato da molti, con particolare attenzione a quello dei parcheggiatori abusivi». A scrivere è Francesco Doronzo. esponente della Lega Salvini a Barletta. «Evidentemente non c’è stato abbastanza ascolto visto quanto accaduto sabato sera, quando un 34enne marocchino, già toccato da un decreto di espulsione dalla Questura di Agrigento, ha aggredito una donna che cercava di parcheggiare nei pressi di Palazzo di Città.  Spesso si ha pazienza e si finisce con donare spiccioli per non incombere nell’insistenza di questi abusivi e non si riesce a comprendere che si tratta di estorsione».

«Non si sta pagando un servizio – ricorda Doronzo – bensì si cade in un ricatto al fine di non ritrovarsi danni alla propria vettura o peggio ancora lesioni fisiche. Il sindaco Cannito come mai non si è ancora espresso?  Mi auguro che si adoperi quanto prima recependo seriamente e celermente quanto evidenziato dal capogruppo Flavio Basile, cercando soluzioni mirate atte a limitare l’aumento increscioso di parcheggiatori abusivi e di abusivismo in generale che vede spesso protagonisti soggetti non identificati ed anche pericolosi. Noi non siamo più bravi degli altri nel denunciare le problematiche, ma solo più attenti, preventivi e vicini alla nostra comunità».

«Alla luce di quanto continua ad accadere – conclude Doronzo – e sommando i reati già avvenuti negli scorsi mesi, il nostro consigliere Flavio Basile chiederà un incontro al Prefetto della Bat, coadiuvato dai suoi più stretti collaboratori, affinché una volta per tutte si debelli questo fenomeno».

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here