Domani a Bari ” Artvision: Visioni d’arte nell’Adriatico”

    Cooperare per dar voce all’arte, per moltiplicarne le visioni, per costruire un racconto a più voci, collegate in una grande rete adriatica e transmediale: con il progetto “arTvision. A live art channel”, questo sarà possibile. Se ne parlerà a Bari domani  5 giugno 2014 dalle ore 9.30 alle 14.00 presso l’Officina degli Esordi (via Crispi, 5).

    Finanziato nell’ambito del Programma CBC PA Adriatic 2007/2013, arTVisionmira a trasmettere“la vision dell’arte sull’arte”, mobilitando l’energia creativa di giovani e artisti, chiamati a partecipare da protagonisti. È un progetto pilota, guidato dalla Regione Puglia – Area per la Promozione del Territorio, dei Saperi e dei Talenti, che coinvolge partner dall’Albania, Croazia, Italia, Montenegro.

    ARTVISION: VISIONI D’ARTE NELL’ADRIATICO” è il titolo dell’incontro, che prevede una prima sessione (h. 10-11.45), aperta dall’Assessore regionale alla Cultura, Mediterraneo e Turismo Silvia Godelli, con presentazione del progetto alla stampa. Intervengono: Francesco Palumbo, Direttore Area Politiche per la Promozione del Territorio dei Saperi e dei Talenti – Regione Puglia; Paola Di Salvatore, Autorità di Gestione Programma CBC  IPA Adriatico 2007/2013 – Regione Abruzzo; DragicaMilić, vice Ministro, Ministero della Cultura Montenegro, LediaMirakaj, Direttore Generale Ministero della Cultura Albania; Marina Medarić, vice Presidente Contea Litoranea Montana Croazia; Maria Teresa De Gregorio, Direttore Dipartimento Cultura Regione del Veneto.

    A seguire (ore 11.45 – 14.00) la tavola rotonda “L’arte mentre accade: lo sguardo dei giovani”, un dibattito sul tema del fare arte/comunicare l’arte, che vedrà gli interventi di:Fondazione Museo Pino Pascalidi Polignano a Mare, Accademia di Belle Arti di Venezia, Università delle Arti di Tirana, Accademia di Arti Drammatiche di Cetinje, Accademie di Belle Arti di Bari, Lecce, Foggia, L’Aquila; Apulia Film Commission; Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, oltre che giovani artisti provenienti dalle aree partner.

    L’innovazione nella comunicazione culturale interattiva e inter-istituzionale tra tutti i Paesi adriatici ed europei è la priorità strategica del progetto, che si propone di dare massima visibilità ad opere realizzate a livello locale e caratterizzate da un alto valore comunicativo a livello internazionale, per renderle accessibili ad un’ampia audience.A questo obiettivo si giungerà attraverso la creazione di un canale tematico transmediale che, sfruttando le reti di comunicazione e le infrastrutture dei media già esistenti nei paesi partner, offrirà gratuitamente contenuti culturali di alta qualità ed originalità sull’intera gamma delle arti visive contemporanee.

    Si tratta della prima struttura “a rete” di comunicazione artistica transmediale in area adriatica, un arcipelago di redazioni televisive interconnesse interamente dedicato alla produzione e trasmissione di immagini provenienti dalle nuove frontiere delle arti visive contemporanee, mostrate nella immediatezza della loro storia presente.

    Commenta questo articolo

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here