Sono cominciate ieri le operazioni di disinfestazione contro la proliferazione delle zanzare sulle aree pubbliche cittadine. Il servizio, disposto dal sindaco Cosimo Cannito, d’intesa con l’assessorato comunale all’Ambiente, con il servizio di Igiene pubblica della Asl Bt e con Bar.s.a. che lo esegue con il supporto di esperti entomologi, si articola in più fasi.

La prima è quella della disinfestazione antilarvale che prevede, contestualmente,  la pulizia dei siti e delle aree pubbliche, da cui devono essere rimosse le erbe infestanti. Il trattamento antilarvale viene attuato nelle caditoie e bocche di lupo, le fessure stradali che drenano e intercettano le acque meteoriche, con l’utilizzo di prodotti a ridotto impatto ambientale.

Per quanto riguarda i trattamenti sulle zanzare adulte, preliminarmente si rende necessario individuare le aree maggiormente infestate attraverso un sistema di trappole e monitoraggio. Il suddetto monitoraggio si concluderà il 18 maggio e grazie ad esso sarà possibile calibrare l’intervento disinfestante più efficace, sempre utilizzando prodotti a basso impatto ambientale e consentiti, ovviamente, dalla legge.
Per quanto riguarda le aree private si sta predisponendo una ordinanza che disporrà la pulizia e la cura delle stesse.

Contestualmente è cominciata anche la derattizzazione mentre interventi sono previsti anche per contrastare la presenza di mosche, soprattutto nelle aree mercatali cittadine, dove sono previsti trattamenti adeguati già a partire dai prossimi giorni.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here