Direttore Confesercenti: ripristinato l’indennizzo per cessazione attività commerciale

Lo comunica il dott. Raffaele Landriscina, Direttore Confesercenti: in  base alla legge di stabilità 2014,  è stato  ripristinato l’indennizzo per cessazione attività commerciale pari ad € 458,00 mensili.

La prestazione funziona come un vero e proprio ammortizzatore sociale il cui scopo è quello di accompagnare fino alla pensione coloro che lasciano definitivamente l’attività. Al fine di poter usufruire della prestazione occorre che l’attività sia stata  cancellata dalla Camera di Commercio.

I destinatari sono tutti coloro che esercitano, in qualità di titolari o collaboratori, l’attività commerciale al minuto in sede fissa o ambulante, i gestori di bar e ristoranti e gli agenti e rappresentanti di commercio e può essere richiesto da tutti coloro che, nel periodo compreso tra il 01.01.2009 e il 31.12.2016. I requisiti  previsti dall’art. 2 D.lgs. n°207/1996, sono:

  • Iscrizione, al momento della cessazione dell’attività, per almeno cinque anni, in qualità di titolari o coadiutori nella Gestione Commercianti I.N.P.S
  • 62 anni, se uomini; 57 anni se donne;

La domanda potrà essere presentata presso la sede I.N.P.S. territorialmente competente, entro e non oltre il 31 gennaio 2017, il cui ente, dove aver ricevuto la comunicazione della ripresa dell’attività lavorativa entro 30 giorni dal suo verificarsi,  è tenuto ad effettuare i controlli sul rispetto della norma che prescrive l’anzidetta incompatibilità.

La corresponsione del beneficio termina il 1° giorno del mese successivo a quello nel quale sia stata ripresa l’attività lavorativa sia essa dipendente che autonoma, quindi l’indennizzo è incompatibile con l’esercizio di qualsiasi attività di lavoro autonomo o subordinato

L’indennizzo di cui al decreto legislativo 28 marzo 1996, n. 207, è erogato agli aventi diritto fino al momento della decorrenza del trattamento pensionistico di vecchiaia e non è previsto il pagamento dei trattamenti di famiglia.
La società del sistema Confesercenti  della Bat è a disposizione per ogni chiarimento chiunque voglia chiarimenti in merito

Commenta questo articolo

CONDIVIDI
Articolo precedenteFormalizzate dimissioni assessore Chieppa
Articolo successivoLa Cantina della Sfida: La culla dell’amor patrio trasformato in squallido book shop ? – Parte II
31 anni, nata in Colombia ma barlettana d’adozione, appassionata di comunicazione in tutte le sue forme, ha fatto delle sue scelte universitarie il suo indirizzo di vita. Consegue la laurea specialistica in “Editoria e giornalismo” con tesi sul Citizen journalism . Partecipa ai master in Marketing, Comunicazione e Digital Strategy e al Master Universitario in Traduzione Letteraria e Tecnico-Scientifica – MUTLT. Ha scritto per : Il Tacco d’Italia, Forza Roma e As Sport. Traduttrice di articoli riguardanti l’economia, la comunicazione, la medicina, l’ambiente e la manualistica, attualmente lavora come mediatrice linguistica interculturale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here