Dialoghi di Trani: 38 le opere in gara

Cresce la partecipazione al concorso letterario “Premio Fondazione Megamark – Incontri di Dialoghi”, destinato a opere prime di narrativa italiana pubblicate tra il 1°gennaio 2016 e il 30 aprile 2017. 

Sono 38 i libri pervenuti alla segreteria organizzativa (27 lo scorso anno) per questa seconda edizione del Premio: gli autori rappresentano tutta Italia, dalla Lombardia alla Sicilia, passando per il Piemonte, la Toscana, il Lazio e la Campania. Nutrita la partecipazione di scrittori pugliesi, ben 13; cresce anche il numero di romanzi scritti da autrici femminili, sono 14 quest’anno le donne in gara contro le 8 della passata edizione. I libri sono editi da 26 case editrici mentre due romanzi sono di autopubblicazione.

Con un montepremi quasi triplicato – da 5.000 euro per il solo vincitore nella prima edizione a 13.000 della seconda, 5.000 euro al vincitore e 2.000 agli altri quattro finalisti – il premio è inserito anche quest’anno nell’ambito della manifestazione culturale ‘I Dialoghi di Trani’ (20 – 24 settembre).

I romanzi pervenuti alla segreteria organizzativa saranno valutati da due commissioni, una di esperti – già all’opera – e una popolare che valuterà solo la cinquina dei finalisti decretando il romanzo vincitore assoluto. 

Il prossimo appuntamento è previsto per venerdì 14 luglio, quando cioè la giuria di esperti, di cui fa parte anche Cristian Mannu, vincitore della prima edizione con ‘Maria di Isili’ (Giunti Editore), renderà noti i cinque romanzi finalisti. Da appassionato lettore, soprattutto di opere prime, posso già dire che tra i partecipanti di quest’anno ci sono diverse nuove voci di altissimo livello”, ha dichiarato l’autore sardo. “Mi auguro che Megamark e Trani portino alla vincitrice o al vincitore tutta la fortuna che hanno portato al mio libro, arrivato alla settima edizione in meno di un anno”.

I finalisti saranno premiati il 21 settembre nella serata dedicata al premio letterario nell’ambito de ‘I Dialoghi di Trani’.

Tutti i progetti della Fondazione Megamark sono sostenuti dai supermercati DOK, A&O e Famila dell’omonimo gruppo pugliese. 

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here