Demolizione Tribune Puttilli, Calabrese: “Il lassismo dell’amministrazione è evidente”

Il 28/07/2017 l’Amministrazione comunale, attraverso una Manifestazione di Interesse scaduta il 24 Agosto del 2017, ha messo per iscritto l’intenzione di partecipare alla selezione di operatori economici da invitare alla procedura negoziata per l’affidamento dei lavori per la demolizione delle tribune inagibili e servizi dello stadio comunale “Puttilli”.

Come già sappiamo, nulla è stato poi più fatto. Ho approfondito la questione recandomi personalmente presso l’Ufficio Gare e Appalti, composto da cinque unità più un Funzionario e un Dirigente, e cercando di venirne a capo. In breve, dopo ben tre mesi, l’Ufficio doveva ancora incontrarsi col responsabile del procedimento per verificare le aziende che si sono proposte per lo svolgimento dei lavori  e redigere una lettera da inviargli al fine di richiedere l’offerta per completare la procedura negoziata.

È una procedura amministrativa che fa parte dell’ordinario iter burocratico di un’amministrazione. Nonostante questa non è stata portata a termine, il lassismo dell’Ufficio è evidente, ma questo ritardo ha un’altrettanta evidente responsabilità politica. Il sindaco e l’Amministrazione non si rendono conto del tempo che passa a vuoto, senza prendersi il minimo disturbo di sollecitare l’Ufficio Gare e Appalti allo svolgimento di procedure necessarie: nell’agenda del sindaco Cascella questo impegno non è previsto. Una squadra funziona bene se c’è una guida che le fa da punto di riferimento.

Qui abbiamo a che fare con tutto, tranne che con una guida. Purtroppo questa è la nuda verità che è inutile mistificare ogni giorno con manifestazioni e contentini per placare gli animi dei cittadini che ormai dopo quasi cinque anni hanno capito come stanno le cose e si sono resi conto del fallimento di questa opera da ogni punto di vista.

Gennaro Calabrese
Consigliere Comunale

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here