De Santis: “Con La Cava vedute differenti, Bitetto profilo vincente”

“C’erano vedute diverse e modi di interpretare il calcio differenti”. In attesa della conferenza stampa di presentazione del nuovo allenatore del Barletta 1922 Francesco Bitetto, in programma domani pomeriggio alle 17.30 nei locali di via Roma, il direttore sportivo Vincenzo De Santis fa chiarezza sulle ragioni alla base del sollevamento dall’incarico di allenatore della prima squadra di Sergio La Cava e del suo vice, Eduardo Gargiulo.

“Le divergenze principali sono maturate sul discorso legato ai calciatori Under-spiega il ds-è obbligatorio schierarli e se non riusciamo a dargli certezze e tranquillità, c’è il rischio che vivano la stagione non positivamente. In certi casi prevenire è meglio che curare. Decisione rischiosa? Sì, ma sono scelte coraggiose che bisogna saper fare. Noi siamo convinti di aver fatto la cosa giusta, poi sarà il campo a dire se abbiamo operato bene”.

Questa mattina intanto mister Bitetto ha diretto il primo allenamento in sella alla panchina biancorossa: “Si tratta di un giovane emergente, che ha già vinto-aggiunge il direttore sportivo-era uno dei profili che avevamo seguito con attenzione a inizio stagione con quelli di Di Meo, La Cava e De Candia. A proposito di De Candia (oggi allenatore del Bitonto, ndr), voglio precisare che non abbiamo avuto contatti con lui negli scorsi giorni. Bitetto è un ragazzo motivato, molto preparato, che conosce bene la categoria”. Il calendario offre domenica la tappa di Coppa Italia contro la Vigor Trani: “La Coppa conta quanto il campionato-conclude De Santis-Oggi iniziamo un nuovo ciclo e arriveremo bene a questo incontro. Intanto siamo attivi sul mercato, cerchiamo un altro elemento per completare il parco portieri”.

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here