Dario Damiani sulla situazione politica cittadina

Anno nuovo problemi vecchi, può essere certamente questo l’esito del primo consiglio comunale del nuovo anno andato in scena ieri 15 gennaio, con protagonista la maggioranza di centro sinistra sempre alle prese con beghe di partito e di coalizione.

Solo grazie alla attiva partecipazione e presenza del centro destra e della opposizione in Consiglio due punti qualificanti quali l’istituzione della giornata delle vittime della mala edilizia e il regolamento per l’utilizzo dei beni confiscati alla criminalità organizzata sono stati approvati altrimenti come già accaduto nei consigli passati la maggioranza di centro sinistra avrebbe rinviato anche questi.

Dopo l’approvazione delle due delibere è andato in scena lo show dei consiglieri di maggioranza divisi su tutto persino non concordi sulla proposta di chiedere il rinvio dei successivi punti all’ordine del giorno ad altro consiglio, oppure far mancare il numero legale, o meglio ancora chiedere l’inversione dei punti, sino ad arrivare a rilasciare dichiarazioni in dissenso dal proprio capogruppo da parte di consiglieri del PD.

Tutta questa confusione è la maggioranza politica di centro sinistra che governa la nostra città. Il Sindaco ancora una volta prenda atto della situazione politica interna alla sua coalizione e non volti la testa dall’altra parte facendo finta di niente, la città affonda sempre di più e con essa la speranza di un futuro migliore che certamente questa coalizione di sinistra non può garantire.

A cura di Dario Damiani

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here