Dario Damiani su tagli ai trasferimenti statali: cercasi alibi disperatamente?

“Cercasi alibi disperatamente? Sembra proprio di sì, leggendo la nota ufficiale in cui il sindaco Cascella riporta i dati resi noti dal quotidiano economico-finanziaro Il Sole 24 Ore in merito ai tagli agli enti locali previsti dalla legge di stabilità. Due milioni di euro in meno per il Comune di Barletta: certo, peseranno, ma come per tutte le altre realtà locali italiane. Vorrei rammentare al sindaco che, a titolo di esempio, la Provincia di Barletta-Andria-Trani ha dovuto fare i conti con un taglio dell’entità di ben 12 milioni di euro: eppure, nonostante i trasferimenti ridotti all’osso, ha portato avanti un degnissimo programma di investimenti in tanti settori, dall’istruzione alla manutenzione delle strade, fino alla creazione di opportunità occupazionali. Questa premessa per chiarire subito che non vorremmo che tale argomentazione venisse poi invocata per giustificare futuri aumenti della tassazione locale, sulla falsariga di quanto già messo in atto dall’Amministrazione nell’anno corrente. Ai cittadini poco importa la disquisizione se “il bicchiere è mezzo vuoto o mezzo pieno”: di sicuro le tasche sono vuote e lo saranno sempre più anche nel 2015 e finché non si riuscirà ad invertire questa tragica rotta dell’economia. Quindi suggerisco ai nostri amministratori di impegnarsi seriamente a cercare strade alternative per far quadrare il magro bilancio comunale, piuttosto che “mettere le mani avanti” alla ricerca di alibi per i prossimi salassi”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here