Critiche su celebrazioni Disfida, Antonucci: “Si smetta di screditare la nostra città”

Le lotte intestine al centro sinistra di questi anni non fanno il bene della città. I cittadini sono stanchi di assistere quotidianamente ad una lotta di potere solo per accaparrarsi più posti al sole, mentre la città sprofonda nell’oblio più totale. Una città capoluogo di provincia come Barletta si governa con una coalizione unita, compatta e armoniosa, cosa che il centro sinistra oggi non è in grado di assicurare. Non ultimo gli attacchi sulla stampa del segretario cittadino del PD contro il suo Sindaco, anch’egli del PD, in merito alle manifestazioni per la Disfida 2015. Premesso che valuterò a conclusione degli eventi in programma sino al prossimo 20 settembre se questa organizzazione è stata all’altezza dell’evento, suona invece molto strano l’attacco tutto interno al PD sulla gestione della Disfida.

Se il segretario del PD non è in grado di dettare la linea politica alla coalizione di cui il suo partito è il principale protagonista, chieda le immediate dimissioni del suo Sindaco. Ma la si smetta di screditare la nostra città. Sono anni che il centro sinistra e il PD esercitano sulla città una guerra di potere fine a se stessa; ed i risultati conseguiti sono all’ordine del giorno: immondizia per strada, opere di urbanizzazioni in 167 inesistenti, zero controllo del territorio, lavori pubblici bloccati. Si potrebbe continuare all’infinito nell’elencare i problemi della nostra città. È evidente a tutti che gli attacchi politici di queste settimane sono finalizzati solo ad un rimpasto di Giunta che serve esclusivamente ad occupare poltrone e non a risolvere i problemi dei cittadini. Bene fa la nostra coalizione di centro destra a chiedere le dimissioni del Sindaco e del segretario del PD, perché questa vicenda non può restare lettera morta. La gente deve sapere chi è il responsabile dello sfascio della città.

Luigi Antonucci – Conservatori e Riformisti
Vice Presidente Provincia Bat

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here