Cristian Barletta, pareggio amaro con il Ciampino Anni Nuovi

Un pareggio amaro, arrivato quando mancavano solo 2 secondi alla sirena di una gara equilibrata, una gara nella quale il Cristian Barletta era riuscito a risalire la china dopo essere stato praticamente sempre in svantaggio. Finisce 4-4 il match del “PalaDisfida” tra Cristian Barletta e Ciampino Anni Nuovi e dopo 18 giornate del campionato di serie A2 girone B i biancorossi sono quasi fuori dal discorso play-off.

La gara tra Cristian Barletta e Ciampino Anni Nuovi 

Il match inizia con ritmi non elevatissimi. I primissimi minuti sono caratterizzati da due conclusioni biancorosse a firma Anòs e Paganini (palla di poco a lato) e da un tentativo di Dominici respinto da Capuano. Al 3′ ancora Cristian pericoloso con Gabriel, Giannone risponde presente. Biancorossi molto propositivi in questa fase, al 5′ il portiere ospite è ancora bravo su un tentativo di Anòs, poi è Focosi a non trovare il bersaglio da due passi dopo un bel servizio di Sergio Tomas. Al 7′, dopo che la pressione biancorossa si è decisamente alleggerita gli ospiti passano con Becchi che liberato a tu per tu con Capuano non fallisce. La reazione del Cristian è pratiamente immediata e porta al pari di Sergio Tomas che colpisce al volo direttamente da rilancio di Capuano facendo secco Giannone. Trovato il pari il Cristian sfiora il vantaggio con Filannino (tiro di poco fuori) ma al 14′ subisce l’1-2 ad opera di Papù bravo a battere Capuano con una conclusione chiriurgica. Il finale di tempo vede il Ciampino sfiorare l’1-3 con Dall’Onder (para Capuano) e Luciano (tiro fuori da distanza ravvicinata), ma il punteggio non cambia e si va a riposo sull’1-2.

I biancorossi iniziano la ripresa con buon piglio sfiorando il gol in due occasioni con capitan Capacchione che non riesce a trovare la porta con il tocco sotto misura dopo esser stato imbeccato da Sergio Tomas e Anòs. Con il passare dei minuti gli animi si scaldano, Papù viene espulso in seguito ad una doppia ammonizione nel giro di pochi secondi ma l’uscita dell’uomo più estroso non demoralizza gli ospiti che al 4′ trovano il 3-1 con Terlizzi. Il colpo subito non stordisce il Cristian che dapprima accorcia con Paganini poi, al trova il pari con una bomba di Anòs su punizione. Il pari galvanizza i padroni di casa che al 7′ vanno ad un passo dal vantaggio con Bizzoca che non riesce a correggere in rete un bolide di Anòs. Il Ciampino dal canto suo resiste e alleggerita la pressione si riporta in avanti sfiorando il nuovo vantaggio con Terlizzi e Luciano entrambi fermati dai legni. A metà frazione grande occasione per i biancorossi: sesto fallo Ciampino, tiro libero per Anòs che però si lascia ipnotizzare da Giannone. Al 13′ i laziali perdono anche Dall’Onder per espulsione, il Cristian usufruisce di un altro tiro libero ma ancora senza successo: dal dischetto Gabriel Focosi e palla sul palo esterno. Il vantaggio sfiorato dai biancorossi in occasione dei due tiri liberi arriva su azione, a siglarlo è ancora Enzo Paganini bravo a battere Giannone con un diagonale al 14′. Il Ciampino prova a reagire immediatamente, la palla del 4-4 capita sui piedi di Terlizzi ma Capuano è super e gli dice di no. Il finale è concitato, il Ciampino ci prova con il portiere di movimento, il Cristian resiste ma quando sembra fatta, a soli 2 secondi dal termine arriva il colpo di Lutta per un 4-4 finale che lascia davvero  l’amaro in bocca.

IL COMMENTO DEL PORTIERE GIANLUCA CAPUANO E DEL GIOVANE FABRIZIO FILANNINO

“Un pari che fa male, arrivato dopo una gara nella quale abbiamo attaccato bene ma siamo mancati in difesa e si sa la difesa in questo sport è fondamentale”. Questo l’amaro commento del numero 1 del Cristian Barletta Gianluca Capuano dopo il 4-4 interno contro il Ciampino Anni Nuovi. “Purtroppo- ha continuato il portiere biancorosso- non siamo riusciti a portare a casa tre punti che sarebbero stati fondamentali per continuare ad inseguire i play-off. Siamo ancora in gioco ma sarà durissima, quel che è certo è che dobbiamo onorare le 2 gare restanti dando il massimo”.

A margine della gara ha parlato anche il giovane Fabrizio Filannino all’esordio tra le mura amiche: “Sono contento dell’esordio – ha affermato il giovane biancorosso – anche se c’è il rammarico per un risultato che non ci ha sorriso nonostante la buona prestazione. Quel che posso dire è che sicuramente continuerò a lavorare per realizzare il mio sogno di diventare un giocatore di calcio a 5”.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here