Cristian Barletta, il derby col Salinis si chiude con un pareggio

Una gara equilibrata e ricca di emozioni chiusasi con un pareggio per 4-4 che lascia qualche rammarico ai biancorossi per quanto visto sul parquet del “PalaDisfida”. Questa è la fotografia del derby tra Cristian Barletta e Salinis valevole per la giornata numero 16 del campionato di serie A2 girone B.

La gara

Prima conclusione del Cristian dopo quattro minuti con Anòs, ma Leone fa buona guardia. Al 6’ invece, è la Salinis ad andare per due volte vicina al vantaggio, prima con Marcelinho, poi con Senna che trova la deviazione provvidenziale di Anòs sulla linea. Ancora ospiti pericolosi con il 18 rosanero, su cui allontana con il corpo Capuano. Il Cristian risponde con Ettore Vivaldo che impensierisce Leone in spaccata e con Capacchione su suggerimento di Zala. Girandola di occasioni da una parte all’altra, ma al 14’ passa la Salinis con Senna che infila Capuano da banda destra. La reazione biancorossa è affidata ad una punizione di Anòs, due minuti più tardi, che trova i riflessi di Leone.  Il Cristian c’è e confeziona la rimonta: Anòs trova il pareggio con una conclusione da sinistra che si infila all’angolino opposto, poi, al 17’, serve un cioccolatino a Zala in contropiede, che fredda Leone in uscita. 2-1 ed esplosione di gioia della panchina biancorossa. Un’ingenuità difensiva dei biancorossi tuttavia, costringe lo stesso Zala al sesto fallo, che Marçelinho trasforma per il 2-2 con cui si chiude il primo tempo.

La ripresa si apre con due clamorosi pali colpiti da Sergio, prima con una conclusione da fuori, poi con un contropiede dopo una disattenzione difensiva. La partita diventa a questo punto piacevole e tra 7’ e 8’ le squadre trovano la rete. La Salinis va in gol con Cadini su tap-in da corner, mentre la risposta veemente biancorossa è di Zala, che si gira in area e supera Leone. 3-3 e l’equilibrio che torna a far da padrone. Sull’onda dell’entusiasmo il Cristian Barletta continua a produrre gioco e, a metà del secondo tempo, coglie il punto del 4-3: Focosi lavora palla sulla sinistra e per capitan Capacchione è un gioco da ragazzi depositare in rete nel boato del PalaBorgia. Ancora biancorossi pericolosi, questa volta però è la traversa a negare la gioia del gol a Gabriel Focosi. Per la Salinis invece, è Otero a sprecare il 4-4 da posizione favorevole dopo un contropiede. 4-4 che arriva con il portiere di movimento, grazie a Schiavone per il più comodo dei tap-in sottoporta. A nulla serve il  forcing finale del Cristian che trova l’ennesimo palo con Sergio: il derby finisce 4-4.

CRISTIAN BARLETTA-SALINIS 4-4 (2-2 p.t.) 

CRISTIAN BARLETTA: Capuano, Paganini, Anos, Sergio, Zala, Dazzaro E., Capacchione, Daloiso, Vivaldo, Gabriel, Bizzoca, Prezioso. All. Dazzaro A. 

 

SALINIS: Leone, Otero, Marcelinho, Cadini, Senna, Ricco, Iodice, Schiavone, Riondino, Gorgoglione, Damato. All. Ferrazzano 

 

MARCATORI: 13’58” p.t. Senna (S), 16’24” Anos (B), 17’02” Zala (B), 18’22” Marcelinho (S), 7’30” s.t. Cadini (S), 7’39” Zala (B), 10’12” Capacchione (B), 16’33” Schiavone (S) 

 

AMMONITI: Iodice (S), Paganini (B), Zala (B), Senna (S) 

 

ARBITRI: Gennaro Cefalà (Lamezia Terme), Simone Pisani (Aprilia) CRONO: Marco Villanova (Bari)

 

IL COMMENTO DI ANTONIO DAZZARO

Un Antonio Dazzaro rammaricato. Questo è lo stato d’animo del tecnico biancorosso che nel post Cristian Barletta-Salinis 4-4 commenta con parole eloquenti la prestazione dei suoi: “Il pareggio di oggi ci lascia qualche rammarico. A pochi minuti al termine eravamo meritatamente avanti nel punteggio ma purtroppo non siamo riusciti a tenere il risultato. Abbiamo giocato una gran partita contro una squadra tosta e con alcuni uomini importanti come Enzo Paganini in non perfette condizioni. Nonostante il rammarico però siamo consapevoli di essere ancora assolutamente in corsa per l’obiettivo play-off, ci proveremo fino alla fine.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here