L’Amministrazione comunale di Barletta manifesta il suo mesto cordoglio e vicinanza a quella comunità di persone invisibili, sfruttate e le cui vite vengono sacrificate, schiavi di questo nostro tempo.

Quanto accaduto deve scuotere le coscienze e rendere tutti meno indifferenti a quello che accade intorno, nelle nostre campagne, sulle nostre strade.

Giovani, poco più che 20enni, erano i quattro ragazzi africani morti nel foggiano in un incidente stradale, dopo avere trascorso il loro ultimo giorno di vita a raccogliere pomodori per una paga probabilmente da fame e in condizioni di lavoro estreme, al caldo di questi giorni, protetti solo dai berretti rossi distribuiti dai sindacati.

Di fronte a tragedie come queste, in cui quattro giovani ragazzi muoiono lontano dal loro paese e dai loro affetti, le istituzioni e i cittadini non possono restare indifferenti e in silenzio.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here