asperger

La Sindrome di Asperge presenta difficoltà dello sviluppo. Questo significa che i bambino con AS non riescono ad acquisire alcune capacità che i loro pari apprendono in modo naturale in un certo momento della vita. Nel momento in cui un’abilità manca, va da sé che è importante insegnare quella stessa capacità o una strategia compensatoria.

Costruire competenze che non sono state mai apprese significa “abilitare”. Questo significa  che le persone con disabilità possono imparare nuove abilità nel corso di tutta la loro vita, poiché possono non averle apprese in modo tipico ma potranno apprenderle in modo atipico. Quindi l’obiettivo è quello di assicurarsi che questi individui diventino quanto più possibile autosufficienti, dando loro maggiori opportunità di apprendimento. Le opportunità che non sono state colte dall’  ambiente naturale, dovranno essere fornite in un setting strutturato.

Noi professionisti dobbiamo ricordarci che non è mai troppo tardi: anche una sola nuova abilità acquisita ad un certo punto della vita di un adulto può migliorare il modo in cui quella persona vivrà il suo mondo.

Con le persone con Asperger sarà pertanto importante affrontare la costruzione di abilità sociali e abilità di coping.

Le abilità sociali si suddividono in abilità più strumentali e abilità di relazione. Le prime possono essere memorizzate e messe in atto senza necessariamente dover conoscere cosa le altre persone stanno pensando in quella situazione. Si tratta di una serie di comportamenti specifici come il contatto visivo sorridere, aspettare il turno, iniziare una conversazione. Le abilità di relazione invece implicano il possesso di abilità di pensiero più astratte e sono la base per poter costruire e mantenere relazioni, amicizie, per collaborare per risolvere nuovi problemi .

Per migliorare la cognizione sociale non basta solo apprendere norme e regole sociali, ma bisogna essere in grado di riconoscere quando e come usarle. La persona deve dunque saper valutare il contesto sociale della situazione, il comportamento verbale e non verbale delle altre persone, e mettersi nei panni dell’altro. Questo è l’insieme di abilità più complesso da insegnare.

La costruzione, invece,  di abilità di coping permette di affrontare le difficoltà di autogestione con importanti conseguenze nella quotidianità. Le persone con Asperger vivono come stressanti anche quelli che per noi possono essere considerati semplici compiti quotidiani. Questo accade a causa di una differente modulazione degli input sensoriali. La rigidità cognitiva, inoltre, rende difficoltoso per la persona con Asperger l’adattamento al cambiamento. Ecco perché qualsiasi imprevisto può mettere a dura prova la persona con autismo. L’abilitazione di strategie di coping più funzionali, come la gestione del tempo libero e le tecniche di problem solving, possono migliorare la gestione di eventi quotidiani, riducendo lo stress e migliorando quindi la qualità della vita di queste persone.

 

“Sebbene abitiamo questo pianeta da milioni di anni, la nostra consapevolezza sociale è ancora in fasce e ci sono abilità che tutti possiamo imparare per riuscire a convivere in armonia e nel rispetto reciproco. Più saranno i colori sulla nostra tavolozza, più bello sarà il mondo che potremo dipingere. Ciascuno di noi ha molto da condividere” (Temple Grandin)

 

Lacerenza Erica

Psicologa-Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale

Analista del Comportamento

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here