Classe ed eleganza ai Golden Globe 2016

Cominciamo l’anno col botto con uno degli eventi più glamour da offrire un parterre di star hollywoodiane celeberrimo e fiorente. Parliamo dei Golden Globe, il gala di premiazioni cinematografiche e televisivo della stagione appena conclusasi. Stavolta le star ci hanno stupito davvero perché non si sono scoperte da lasciare veramente poco all’immaginazione. Strano ma vero! E di questo ne siamo fiere perché è sinonimo di bon ton ed eleganza rispetto alle ostentate e monotone nudità. Il riferimento va sicuramente a Jennifer Lopez che stavolta si intravede solo un spacco vertiginoso lasciando le sue prorompenze (specialmente il lato b) sotto gli strati di tessuto giallo che comunque avvolgono il suo corpo abbastanza definito. L’abito di Giambattista Valli leggermente drappeggiato ha un girocollo in gioiello che comunque la rendono elegante e raffinata. Ma io adoro gli abiti dall’”effetto surprise”, cosa che non molto si è riscontrata come anche l’abito blu cobalto a doppio tessuto di Kate Winslet, sicuramente la rendono eterea ma comunque c’è bisogno del tocco in più. Lady Gaga, contrariamente, di tocchi in più ne mette fin troppi da combinare pastrocchi nei suoi look! Grazie al cielo per una volta ha stupito in senso opposto per la sua sobrietà ed eleganza nel long dress totalblack di Versace e, per questa incredulità, la preferiamo decisamente così! Sempre in Versace ed evidente la similitudine con Kirsten Dunst. Piccola differenza: la grande scollatura rettangolare retta da dei piccoli profili. Si differenzia in abito valentiniano Emilia Clarke: il nero c’è ma ci sono contrasti di tessuti doppiati, colori, tagli e decorazioni preziose che la rendono davvero particolare, complimenti! Di Katy Perry notiamo sicuramente il suo bel decolleté in mostra (nei limiti), indossando un long dress “totalpink” Prada ma per il resto nulla di eclatante! Le epoche storiche mi affascinano molto quindi vedere Cate Blanchett in Givenchy versione charleston è di un’eleganza sublime. Chapeaux! Julienne Moore mi piace molto in quel blu metallico molto futurista di Tom Ford che comunque sbalordisce, a maggior ragione il contrasto che crea con la sua folta chioma rossa! Stesso cromatismo di capelli e abito per Bryce Dallas Howard in Jenny Packham in versione però più romantica. Lo stesso contrasto di colori diversi lo si evonce anche da Eva Green: long bob nero corvino e abito champagne costellato di preziosità che solo Elie Saab sa fare e ci fa sognare ogni volta con le sue creazioni. Fiabesca è la signora Depp, forse dovuta alla favola che sta vivendo col suo principe o meglio capitano Sparrow alias Johnny Depp. Amber Heard indossa un abito in chiffon di Gucci con dei colori pastello tra il rosa e il beige che si mescolano “a pennello” rendendola una principessa. Anche lei è fiabesca ma con un concetto decisamente orientale e più sensuale, è Jenna Dewan-Tatum in Zuhair Murad: il blu è oramai protagonista con dei tocchi dorati che creano un effetto magico, simulando dei petali nell’ampio gonnellone. Olivia Palermo, la capostipite delle “it girl”, è sempre sofisticata in tutto ciò che indossa e non passa di certo inosservata nella sue asimmetrie di tagli e colori del suo abito di Depozio ma avrei preteso da lei qualcosa di più cool. Brie Larson brilla in Calvin Klein coronandola imperatrice “gold “dei Golden Globe ma questi tagli di nudità cominciano ad essere troppo rivisitati. Ma concludiamo con il top outfit di questo sfavillante gala: Zendaya vince di femminilità nel suo long dress bordeaux appena damascato con qualche accenno di nero e scollatura a V: un po’ bohemiene e un po’ aristocratica, è un fiore che sboccia di stile!

Fonte foto:Vanity Fair

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here