Ciclocross: nell’ippodromo delle Capannelle i pugliesi per il tricolore

Il Ciclocross pugliese è pronto per i campionati italiani di Roma Capannelle. Con l’ultima gara nell’ultimo sabato disponibile dell’anno solare 2017 è calato il sipario su una quanto mai scoppiettante stagione ciclopedestre. A Cerignola, il 30 dicembre, ultima tappa del Challenge Puglia, sono state assegnate le maglie di campione regionale, per la prima volta non legate a una gara singola ma alla classifica generale della rassegna in sei tappe.

Ed è con queste maglie addosso, una sorta di benedizione di tutta la Puglia sportiva, che una nutrita spedizione di atleti è in viaggio verso l’ippodromo delle Capannelle di Roma Capitale per puntare alla conquista del titolo più prestigioso: la maglia tricolore di campione italiano.

Da Barletta a Roma, dalla città della disfida alla Capitale il fil rouge del ciclocross 2017-2018 è rappresentato ancora dai cavalli. Da quelli che, nel fossato del maniero svevo-aragonese di Barletta rievocano i fasti della Disfida a quelli che trottano sulla fine sabbia delle Capannelle, cambia la storia, cambiano le circostanze, ma restano immutati gli spiriti. Gli atleti pugliesi hanno l’oneroso compito di galoppare alla grande per garantire al movimento le conferme che chiede dopo l’ottimo Giro d’Italia.

Sono, in fondo, tutti cavalli di razza i pugliesi che scenderanno in pista per ambire al tricolore. Si comincerà domani 5/01 con i cicloamatori e tra i favoriti ci sono il coratino Maurizio Luigi Carrer (team Eurobike – categoria M4 45-49 anni), i biscegliesi Giuseppe Belgiovine (team Eurobike – categoria M2 35-39 anni) e Francesco Acquaviva (Btwin Racing team – categoria ELMT 19-29 anni). Carrer è reduce dalla conquista della maglia rosa al Giro d’Italia (che riceverà domani sera nella cerimonia ufficiale di premiazione presso l’Hotel Palacavicchi di Roma Ciampino), mentre Acquaviva si è mostrato sempre al vertice di categoria, nonostante siano poche le gare nazionali da lui disputate.

Se i cicloamatori sono ormai una consolidata garanzia per il movimento pugliese sarà sicuramente la giornata di domenica a dover dare tante risposte alle sorprese/promesse delle categorie esordienti. La pattuglia pugliese delle categorie giovanili dai 13 ai 16 anni è quanto mai ricca e gode dei favori dei pronostici (altro elemento di casa alle Capannelle). Tra gli esordienti primo anno tutti gli occhi sono puntati su Anthony Montrone (Andria Bike), al debutto nella categoria ma non nuovo alle scene visti i rilevanti risultati ottenuti nelle promozionali del Giro d’Italia. Il giovane andriese mira dritto al titolo e ha tutte le carte in regola per farcela, anche perché il percorso romano si confà perfettamente alle sue caratteristiche fisiche. Tra gli esordienti secondo anno si attende la conferma della maglia rosa Ivan Carrer (team Eurobike) così come l’exploit potrebbe giungere dal salentino Andrea Micaletto (MTB Casarano) o dal biscegliese Mauro Mastrapasqua (Ludobike Racing Team) entrambi sul podio a Barletta.

Sempre domenica sarà la volta degli Allievi (15-16 anni) con l’accoppiata di casa Eurobike Vittorio Carrer e Ettore Loconsolo pronta a dare spettacolo, unendo le forze per la conquista di un titolo che se arrivasse (gesti scaramantici consentiti) sarebbe di tutta la Puglia anche se ad indossare la maglia può essere solo uno. Da sempre acerrimi rivali nelle gare regionali ma alleati in quelle nazionali, i due atleti correranno per la prima volta, sempre per restare in tema ippico, nella medesima scuderia. La maglia rosa Loconsolo è infatti transitato nella società di Corato per la stagione 2018. Tra le ragazze speranze di podio per la leccese Benedetta Calcagnile (Kalos), la brindisina Aurora Baronetti (Salis Bike) e la biscegliese Maria Giovanna Colangelo (Ludobike Racing team).

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here