Cesar Awards 2017 – Eleganza e semplicità sul red carpet francese

Nella serata del 24 febbraio 2017 si è tenuta la 42esima edizione dei Cesar Awards, gli equivalenti degli Oscar americani, che vedono come candidati attori e registi per il miglior film. La cerimonia di premiazione è stata celebrata a Parigi al Théâtre du Châtelet, in cui sono stati assegnati Cesar a diversi vincitori.        

Tante le apparizioni sul red carpet francese, ma i flash principali sono stati proiettati per Lily Rose Depp, la figlia di Jhonny Depp e Vanessa Paradise, che con il suo sguardo magnetico ha incantato tutti. A soli 17 anni ha già scalato l’Olimpo della moda essendo testimonial della Campagna Chanel N.5 e, per quest’occasione, ha indossato un abito Chanel color blu notte, con una bella scollatura “addolcita” dal tulle drappeggiato e a sfiancare al meglio  la veste morbida un bel cinturone in vita.

L’unica ad aver leggermente “oscurato” la sua bellezza è stata Amal Almuddin, moglie di George Clooney, che si è presentata insieme all’attore, esaltando la forme tipiche della maternità con un abito lungo modello sirena stile old Hollywood, bianco sul décolleté, con sfumature grigie e nere sull’ornamento di piume.

Parlando di eleganza non possiamo non menzionare la grandiosa Isabelle Hupper che, sfilando con la statuetta in mano, ha sfoggiato un meraviglioso abito incrociato verde smeraldo,  tinta unita, perfettamente intonato anche con il colore dei suoi capelli.               

Meno elegante ma  probabilmente più fashion è stato l’abito di Ana Girardot, così lungo da terminare in uno strascico nero, totalmente trasparente, decorato con applicazioni sparse e specchiate. Non possiamo dire che si sia classificato tra i migliori abiti della serata però carino e originale.

Il contrasto bianco e nero è sempre stato di grande effetto, molto apprezzato, ancora meglio se uno dei due colori è naturale come la pelle scura della regista Maimona Daucouré, perfettamente intonata alla sua tuta jumpsuite total white.     

Non male il gonnellone lucido color champagne dell’attrice Alice Pol, però l’associazione del blazer e delle scarpe décolleté dal colore verde pistacchio chiaro ha spento un po’ l’effetto dell’outfit. Poiché non ha sicuramente esagerato nella scelta delle tonalità si è classificata tra le più distinte.  

Semplicità anche per Anna Mouglalis con un tenue chanel di questo Autunno-Inverno 2016- 2017, con qualche tratto in trasparenza e per copri spalla un classico cappotto leggermente oversize, tutto nero. Stesso colore anche per Leila Slimani, con filamenti laminati per un abito a campana ma le calze nere , di quella velatura, un tantino “scocchiate”.             

Molto belli anche gli abiti indossati da Mélanie Thierry, in rosso fragola di Stella McCartney che ha ricordato un po’ il famoso vestito Jessica Rabbit ma più accollato e delicato. Marina Fois ha scelto di indossare un Vuitton Blu elettrico “modernizzato”.

Il blu è stato un colore piuttosto gettonato in questa serata ed anche in diverse tonalità, trasparenze, smoking e fantasie:

Valerie Bruni Tedeschi ha coperto il suo abito indaco a fantasia con un trench blu scuro, accessoriato da pochette stesso colore, al collo una pashmina celeste spento, Céline Sciamma ha creduto fortemente in uno smoking blu total look, differente dal classico nero con camicia bianca, si è distinta ma non ha scalato la vetta dell’originalità. Classe e tendenza invece per Nathalie Baye in Boucheron con un bel vestito di velluto, aderente e blu cangiante.  

Non è stato abbandonato nemmeno lo stile “sottoveste” il primo sfilato è stato sfoggiato da Jeanne Damas grazie ad un rasserenante Tiffany & Co. color cipria, Anne Consignya ha insegnato che una principesca camicia da notte rosa cipria può trasformarsi in un dress lungo da gran galà.

Comuni ma eleganti: il boucheron di Virginie Efira, un abito policromo tra champagne e celeste laminato e bello il gonnellone rosso dell’abito con scollatura a V di Noémie Merlant.

Si è aggiudicata il premio per la stravaganza l’attrice Soko, che ha probabilmente voluto omaggiare Elton John con la scritta rossa su un tulle crema.             

Volant astratti ed importante scollatura (con scarpe dello stesso motivo) per il vestito della giornalista Audrey Pulvar. Il colore pistacchio tenue, lo vediamo  infine su  Sidse Bebett Knudsen e meglio sicuramente del rame strong (ma non volgare) indossato dall’attrice francese Aissa Maiga. 

Ricapitolando il tutto i comuni denominatori dei look di questa serata francese sono stati sicuramente: la semplicità e la raffinatezza.

 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here