La conferenza dei capigruppo consiliari, alla unanimità, ha deciso di rinviare il consiglio comunale monotematico per discutere di quanto si è verificato in città la sera di domenica scorsa, 18 agosto, quando diverse zone della città sono state pervase da esalazioni moleste e nauseanti, tanto da rendere l’aria irrespirabile, creare fastidi e costringere i cittadini a tenere finestre e balconi chiusi.

Il rinvio è stato deciso alla luce delle attività e delle verifiche in corso, per potere, dunque, affrontare la questione avendo un quadro più preciso. Essendo allo stesso tempo intenzione dell’Amministrazione comunale tenere la cittadinanza informata sugli sviluppi e sull’evolversi della situazione, il sindaco Cosimo Cannito, per questa mattina alle ore 10.30, ha convocato una conferenza stampa presso la sala giunta, a Palazzo di città.

Ieri, intanto, come annunciato, il comandante della Polizia municipale Savino Filannino ha consegnato al procuratore di Trani, trasmettendolo anche al comandante dei carabinieri del Noe di Bari, il Nucleo Operativo Ecologico, un esposto contro ignoti per fare chiarezza sull’accaduto. Si è inoltre provveduto a chiedere al comandante del 36° Stormo Caccia della base di Gioia del Colle dell’Aeronautica militare i dati relativi alle condizioni, direzioni e velocità del vento del quadrante di interessa della città di Barletta e delle zone limitrofe, per la fascia oraria compresa fra le 20 e le 23 di domenica scorsa.

Si informa, infine, che ieri mattina, come riferito ieri dal sindaco Cosimo Cannito dopo avere sentito il collega Amedeo Bottaro, nel vicino comune di Trani sono stati compiuti controlli da parte di agenti della polizia municipale e personale di Arpa Puglia, i cui esiti sono all’attenzione degli organi inquirenti, andando ad arricchire  il fascicolo della Procura di Trani.

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here