“La nostra è una richiesta per ottenere delle risposte chiare e celeri su questa situazione assurda che attendiamo da oramai troppo tempo”, è quanto afferma Andrea Cortellino, referente di CasaPound Italia per la provincia BAT. “I centri d’accoglienza presenti sul territorio sono molti, ma solo un esiguo numero è effettivamente dichiarato, così come è poco trasparente il nome delle cooperative che si occupano di gestirli”.
 
Chiediamo che venga fatta chiarezza anche sul numero di immigrati accolti in queste strutture, come vengono accolti, quanti siano le donne ed i bambini, quanti abbiano effettivamente diritto ad essere accolti perché rifugiati politici e, soprattutto, nonché delucidazioni in merito alla loro situazione dal punto di vista identificativo e penale. Tali chiarimenti sono dovuti a tutta la cittadinanza – conclude Cortellino – pertanto aspettiamo dalle istituzioni preposte delle risposte tempestive ed esaurienti”.
 

Commenta questo articolo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here